L’energia va oltre

Quando l’energia alimenta speranze giuste

Giovedì 7 e venerdì 8 dicembre alle ore 16.30, in occasione del 28° anniversario della nascita della Comunità Emmaus di Foggia, avrà luogo l’inaugurazione della “Torre eolica della solidarietà” e la presentazione dell’iniziativa “Qual Buon Vento”

Nasce dalla collaborazione tra la Comunità sulla strada di Emmaus e Fortore Energia spa, la “Torre eolica della solidarietà”, che verrà inaugurata in occasione del 28° anniversario della nascita della comunità Emmaus di Foggia . All’iniziativa di presentazione che si terrà giovedì 7 dicembre alle ore 16.30 insieme alle autorità civili e militari interverrà anche Virgilio Caivano, portavoce del coordinamento nazionale dei piccoli comuni italiani. “La straordinaria iniziativa – afferma il portavoce dei piccoli comuni italiani – promossa da don Michele De Polis della Comunità Emmaus e Antonio Salandra, presidente della Fortore Energia, merita attenzione e doverosa partecipazione. Quando l’energia alimenta le speranze di un futuro migliore per giovani che hanno toccato con mano il disagio sociale e l’abbandono, ognuno di noi deve riflettere e sostenere con forza la necessità di alimentare il dovere di solidarietà per una società più giusta. L’iniziativa del Villaggio Emmaus – continua Virgilio Caivano – è la dimostrazione che possiamo fare solidarietà attraverso le fonti energetiche rinnovabili e costruire occasioni di nuova redditività da reinvestire per migliore le condizioni di ragazzi che affrontano con determinazione il riscatto della propria esistenza. Il coordinamento dei piccoli comuni sosterrà in tute le forme possibili tali iniziative perché mirate ad una causa giusta e rendono giustizia di un modo di pensare le fonti rinnovabili solo un “luogo da saccheggiare” e non invece una grande riposta ad una necessità di uno sviluppo diverso, davvero alternativo” – conclude il leader dei piccoli comuni. Il villaggio di Emmaus diventa quindi anche una fattoria del vento ed entra a pieno titolo a far parte del circuito delle aziende agrinergetiche promosse da Fortoreenergia. Un modello sostenibile e di reale sviluppo dei nostri territori:vento, sole,terra, sono più che mai le risorse per un mondo più giusto e più bello. Infatti don Michele De Polis, fondatore e responsabile della Comunità Emmaus, sostiene che: “Da qualche tempo chi giunge al Villaggio Emmaus di Foggia è accolto con l’ospitalità di sempre, ma è salutato anche da un nuovo simbolo: una torre eolica svetta nei pressi della comunità di accoglienza. E’ un progetto di “incontro e solidarietà” realizzato grazie alla collaborazione della società Fortore Energia, che ci ha affiancati nell’iniziativa, e con il sostegno della Banca Popolare Etica. La Comunità potrà così risparmiare sui costi dell’energia elettrica e in pochi anni ottenere un introito della vendita di energia elettrica prodotta in eccedenza. Un nuovo percorso sulla strada di Emmaus: nel segno dell’energia pulita, per le persone, per l’ambiente”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!