La vita on line

Strategie di costruzione del sé in rete

Sotto i riflettori all’Università di Lecce il rapporto tra vita on line e vita off line

Venerdì 24 novembre, con inizio alle ore 9, nell’aula seminari di palazzo Guagnano (via dei Salesiani, 25 – Lecce) si svolgerà il convegno nazionale dal titolo “La vita on line. Strategie di costruzione del sé in rete”. Dopo i saluti di Oronzo Limone, rettore dell’Università di Lecce, di Marcello Strazzeri, preside della facoltà di scienze sociali, politiche e del territorio, e di Giuseppe Schiamone, direttore del dipartimento di scienze sociali e della comunicazione, docenti ed esperti provenienti da diverse Università italiane si confronteranno per affrontare l’insieme delle forme di vita, dei modelli di interazione e delle pratiche sociali che si producono e si diffondono negli ambienti on line della comunicazione telematica. Il convegno, organizzato dal dipartimento di scienze sociali e della comunicazione dell’Università di Lecce con il patrocinio dell’associazione italiana di sociologia (sezione processi ed istituzioni culturali), della Regione Puglia e della provincia di Lecce, proseguirà sabato 25 novembre, alle ore 10, presso le Officine Culturali ERGOT (libreria – piazza Falconieri, via Palmieri, interno 4 – Lecce) con la presentazione del libro dal titolo “Post-umano. Relazioni tra uomo e tecnologia nella società delle reti”, a cura di Mario Pireddu e Antonio Tursi (Guerini e Associati, Milano, 2006). La discussione verterà su che tipo di rapporto c’è tra vita on line e vita off line (come generalmente si definisce quella che fino ad ora ci limitavamo a chiamare vita e basta)? Si tratta di modi di essere alternativi o complementari? E ancora: siamo destinati a un mondo di relazioni soltanto virtuali ma condannati di fatto alla solitudine digitale, oppure possiamo trovare nella vita on line l’opportunità di sperimentare nuovi modi di declinare la nostra identità e di arricchire il nostro potenziale sociale e comunicativo? A questi e ad altri interrogativi sono chiamati a rispondere i relatori che interverranno al convegno “La vita on line. Strategie di costruzione del sé in rete”, organizzato da Luigi Spedicato, presidente del corso di laurea in servizio sociale, con i professori Sarah Siciliano e Davide Borrelli.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!