Un premio per i beni artistici

Anteprima a Lecce del Il “Premio Internazionale Torre di Belloluogo”

Il “Premio Internazionale Torre di Belloluogo” ha lo scopo di valorizzare il patrimonio artistico e culturale, nel senso più vasto e completo, del nostro Salento. L'”anteprima” avrà luogo a Lecce il 19 novembre presso la Torre di Belloluogo, a partire dalle ore 11.

La Torre di Belloluogo è un luogo poco conosciuto dai leccesi, nonostante sia facilmente raggiungibile e disti pochissimo dal centro storico, nonostante sia immerso in una strana atmosfera da profonda periferia. Lasciandosi indietro l'Obelisco e percorrendo Via Taranto, poco prima del rondò si imbocca Via Zimbalo e ci si trova in un ampio terreno dove si trova la Torre di Belloluogo, un antico monumento medievale che, tra il XIV e il XV secolo, fu la residenza di Maria d'Enghien, Contessa di Lecce e Regina di Napoli. Pur essendo di proprietà pubblica comunale, la Torre si trova ancora oggi in uno stato di completo abbandono. E per questo un gruppo di appassionati si batte proponendo la valorizzazione del sito e la tutela del patrimonio artistico-culturale salentino come propria missione. Tra le iniziative dell'Osservatorio la prima edizione del Premio internazionale Torre di Belloluogo, il momento culminante dell'iniziativa di volontariato culturale intitolata “Ri/Salpando per Bisanzio” (1996 – 2006), promossa ed organizzata dall’associazione ideale Osservatorio con il Patrocinio della Provincia di Lecce. Vengono assegnati oggi (domenica) i riconoscimenti a persone, associazioni, enti ed organismi che si sono particolarmente distinti in campo culturale ed umanitario a livello internazionale. Beniamino Piemontese coordinatore dell'Osservatorio Torre Belloluogo, in pieno spirito ecologico e di tutela del territorio, raccomanda ai tanti che accorreranno alla manifestazione di usare la bicicletta e gustarsi una gita “fuori porta”.

Leave a Comment