Poli: “Giusta eliminazione della tassa di soggiorno”

Poli sottolinea la superficialità della Finanziaria

Adriana Poli Bortone, sindaca del capoluogo salentino, esprime la sua soddisfazione per l’eliminazione della tassa di soggiorno, “troppo penalizzante per il turismo e, in particolar modo, per le città medio-piccole come Lecce”

“Sono molto soddisfatta della soppressione dell’articolo 9 della Finanziaria perché, come più volte ormai ho affermato, la tassa di soggiorno avrebbe penalizzato quelle città medio-piccole nuove mete di turismo”. E’ positivo il giudizio di Adriana Poli Bortone, sindaca di Lecce, sulla decisione del Governo di sopprimere dalla Finanziaria la previsione della cosiddetta “tassa di soggiorno”. “Abbiamo impiegato anni – ha dichiarato Poli Bortone – per rendere attrattive le nostre città. La tassa avrebbe scoraggiato i turisti che, per esempio, per venire a Lecce già affrontano notevoli spese di viaggio. L’abolizione dimostra che questa legge finanziaria del Governo di centro-sinistra è stata scritta con una certa superficialità nella valutazione dell’impatto con l’economia dei territori. Per fortuna – ha concluso – le prese di posizione di molti di noisSindaci e l’opposizione parlamentare hanno fatto sì che questa tassa fosse cancellata”.

Leave a Comment