Tutti parlano di Lamarque

Il Salento fa scuola

La ex conceria di Maglie diventa esempio da seguire anche nel resto d’Italia. Nella città di Solfora, in provincia di Avellino, guardano al Salento per la realizzazione di un museo conciario

La case history dell’ex Conceria Lamarque di Maglie continua a riscuotere successo, tant’è che ora se ne parla anche a Solofra, un paese in provincia di Avellino divenuto centro internazionale delle pelli. Nel mensile “Solofra Oggi” si cita Maglie, come un esempio da seguire nella realizzazione di un museo conciario proprio a Solofra, importante polo dell’industria conciaria in Italia. Si pensi che nel 1919 nasceva lì la prima “Lega Pellettieri” e da allora c’è stato un incremento continuo e costante delle dimensioni e numero di aziende fino agli anni ’60, quando l’industria conciaria solofrana assurse a modello di economia periferica, caratterizzata da transazioni internazionali che puntavano sull’alta qualità del prodotto e sui prezzi contenuti. Proprio a Solofra, nel rione “Toppolo”, si parla da tempo dell’apertura di un museo conciario, ma ancora oggi è tutto bloccato. “Solofra Oggi” scrive: “E’ obbligatorio che venga realizzato nel contesto del predetto rione storico, sulla scia di un’iniziativa intrapresa a Maglie, importante centro in provincia di Lecce, nonché patria dello statista Aldo Moro. Infatti, l’agenzia Orione ha ristrutturato l’ex conceria “Lamarque”, per realizzare un museo permanente, aperto al pubblico e alle scuole, al fine di far conoscere l’arte della concia. In tal modo, si mantiene vivo il cordone ombelicale tra le varie generazioni, per far si che il futuro dei giovani scaturisca dalla sintesi con il passato”. Info: LAMARQUE – 0836 424282 – [email protected] – www.lamarque.it

Leave a Comment