“Tuttaunaltracosa” a Lecce

Una grande occasione per la Provincia di Lecce. In previsione 30mila visitatori in tre giorni

Giovanni Pellegrino chiama a raccolta le istituzioni del territorio. Oggi un incontro per organizzare a Lecce la XIII fiera nazionale del commercio equo e solidale

Sarà “Tuttaunaltracosa”. E già Giovanni Pellegrino pensa a come organizzarla nel migliore dei modi. Si tratta della XIII edizione della Fiera nazionale del commercio equo e solidale, “Tuttaunaltracosa”, appunto. E il titolo è emblematico. Pellegrino ha infatti promosso un incontro per le ore 16 di oggi, nella sala giunta di Palazzo Adorno, con l’intento di coinvolgere le istituzioni del territorio nell’organizzazione dell’evento a Lecce. L’idea di proporre sul territorio salentino una manifestazione che attrae mediamente 30mila visitatori in tre giorni è nata nel maggio scorso in occasione della Fiera “Solidaria-direzione Sud”, realizzata dalla Provincia di Lecce con lo scopo di promuovere, attraverso incontri ed esposizioni, i principi e le produzioni dell'economie eque, solidali e sostenibili. La Fiera, che rappresentava la prima esperienza nel Mezzogiorno d’Italia, suscitò un buon riscontro di pubblico e di critica e soprattutto l'interesse degli organizzatori di “Tuttaunaltracosa” che proposero alla Provincia di Lecce di ospitare nel 2007 la kermesse nazionale. In particolare l’assessorato alle Politiche giovanili e di Promozione della cultura della pace, d’intesa con quello all’Agricoltura e alle Attività produttive, hanno accolto la proposta e hanno iniziato a lavorare sul progetto. L’evento attirerebbe nel Salento una vasta presenza proveniente dall’intero territorio nazionale di operatori economici nei settori del commercio equo e solidale, del turismo responsabile e dell'agricoltura biologica, di rappresentanti di enti locali interessati a confrontarsi sui temi dello sviluppo a partire da pratiche positive avviate e consolidate, di intellettuali di fama nazionale e internazionale. All’incontro di oggi, finalizzato a verificare la fattibilità e l’efficacia della proposta e di mettere insieme contributi d'idee prima ancora che finanziari, sono stati invitati gli organizzatori della Fiera Nazionale “Tuttaunaltracosa” e quelli locali di “Solidaria”, Nichi Vendola, presidente della Regione Puglia, Sandro Frisullo, vicepresidente, Silvia Godelli, assessora regionale, Michele Errico, presidente della Provincia di Brindisi, Giovanni Florido, presidente della Provincia di Taranto, Riccardo Putrella, presidente dell'Acquedotto Pugliese, Antonio Lia, presidente dell'A.T.O. Puglia, Alfredo Prete, presidente della Camera di Commercio di Lecce, Stefania Mandurino, commissario dell'A.P.T. di Lecce, Sandra Antonica, sindaca di Galatina, Cosimo Casilli, presidente dell'Ente Fiera di Galatina, Antonio Campanelli, dirigente del C.S.A. di Lecce, Maria Teresa Pecchini, presidente nazionale dell'associazione Botteghe del Mondo e Carlo Mileti, presidente della Cooperativa Commercio Equo e Solidale di Lecce. La Provincia di Lecce sarà rappresentata da Luigi Calò, assessore alle Politiche Giovanili e di Promozione della Cultura della Pace, e da Cosimo Durante, assessore all'Agricoltura e alle Attività produttive.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!