Rotundo: “Continua a crescere l’Università del Grande Salento”

Anno accademico 2006 – 2007 Rotundo afferma: “strategico e centrale, il ruolo dell’ateneo”

Per Antonio Rotundo, candidato sindaco del centrosinistra per Lecce “un’Università che cresce con le sue eccellenze e la visione d’insieme scaturita con l’apertura al Grande Salento, non può che riaffermare il suo ruolo centrale, strategico nel prossimo sviluppo del capoluogo”

Antonio Rotundo, candidato sindaco per il centrosinistra alle prossime elezioni comunali di Lecce, nel commentare l’inaugurazione dell’anno accademico 2006-2007 dell’ateneo salentino, ribattezzata, Università del Grande Salento, sottolinea il valore delle affermazioni di Luigi Nicolais ministro per l’innovazione tecnologica, che “ha giustamente reso merito – ribadisce l’esponente dell’unione del capoluogo leccese – ,al valore di un percorso accademico che in oltre mezzo secolo ha portato l’ateneo salentino nel ristretto club delle università che crescono quotidianamente, che hanno oramai innescato nel territorio e nel tessuto produttivo e culturale un processo di sviluppo che – per Antonio Rotundo – spetta alla politica, saper riuscire a seguire, tenendo adeguatamente il passo”. Così, i numeri di questo sviluppo, snocciolati da Oronzo Limone, rettore dell’ateneo salentino secondo Rotundo “non sono freddi ed astratti, ma la rappresentazione viva e lo specchio fedele di questo percorso di crescita parallelo, che guarda con meraviglia al futuro con l’innovazione dei poli scientifici e nanotecnologici, per non sottrarsi al contempo alle solide certezze date dall’apporto delle discipline umanistiche e giuridiche. Per questo, in ogni percorso di sviluppo della città capoluogo e del Salento – conclude il candidato sindaco – non si può prescindere dal valore strategico rappresentato dalla sua Università”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!