Piccoli Comuni e Bertinotti. Amore a prima vista

Grande soddisfazione per gli organizzatori dell’incontro

Resoconto positivo per l’incontro che si è tenuto a Roma tra il Coordinamento dei Piccoli Comuni Italiani e Fausto Bertinotti, presidente della Camera. Che ha detto di aver visto, finalmente, una “polis” che cammina insieme

“Ho ancora negli occhi e nel cuore l’immagine straordinaria di popolo, l’accoglienza, la capacità di proposta e di porsi, degli amministratori locali, in occasione dell’incontro con i Piccoli Comuni a Rocchetta Sant’Antonio nella Daunia”. Con queste parole Fausto Bertinotti, presidente della Camera in una sala della “Lupa”, gremita di sindaci, associazioni e parlamentari per l’incontro e l’abbraccio con i piccoli Comuni italiani. “In quella occasione – ha detto il presidente della Camera – ho viso la “polis”, la comunità che cammina insieme, che vuole dal basso risolvere i problemi e far prevale le opportunità. I piccoli Comuni non sono solo i sindaci, le istituzioni, sono un modello di vita, il sistema Paese che guarda al futuro. Ai cittadini, alle famiglie – ha rimarcato Bertinotti – vanno garantiti i servizi normali, l’internet veloce per accorciare le distanze e l’assenza di infrastrutture, i servizi socio-sanitari. Le cose semplici che aiutano a vivere meglio e fare delle piccole comunità locali una splendida occasione per il domani. Per i piccoli Comuni c’è una opportunità positiva, ma anche un rischio mortale se la politica non inverte la tendenza e torna a guardare alle persone e ai valori”. “Le parole bellissime del presidente della Camera dei Deputati – ha affermato Virgilio Caivano, portavoce dei Piccoli Comuni italiani – sono per noi il riconoscimento e la legittimazione istituzionale di un lavoro enorme a favore delle piccole comunità locali. L’incontro da noi organizzato a Rocchetta Sant’Antonio citato a più riprese dal Presidente Bertinotti, sostenuto e voluto dal Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, rappresenta il punto di riferimento per un chiaro impegno parlamentare della terza carica dello Stato. Dal Mezzogiorno d’Italia partono segnali di grande novità che la politica non può sottacere. L’incontro romano – ha continuato Caivano – è servito per rilanciare il percorso parlamentare delle legge per i piccoli Comuni, diventata ormai un vera priorità. Nella legge Finanziaria entreranno tutti provvedimenti chiesti come gli interventi a favore dell’occupazione e dell’imprenditoria, in particolare quella giovanile e femminile, nell’ambito dello sviluppo locale; iniziative economiche tese a realizzare innovazione tecnologica e utilizzo delle fonti energetiche nei territori dei Piccoli Comuni. Con il presidente Bertinotti – ha concluso Caivano – vogliamo alimentare un grande sogno. Sognare non è fuggire la realtà. E’ sganciarsi dalle evidenze, lasciare deliberatamente i sentieri dell’obbedienza, proiettarsi in una realtà che si osa pensare differente”. L’Italia sarà più buona e più giusta nella misura in cui i Piccoli Comuni troveranno attenzione e risposte alle legittime attese di dieci milioni di cittadini.”

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!