Domiciliari per “Ginetta la bionda”

Continua l’operazione “Kk100”

Sfuggita al primo blitz dei carabinieri sul maxi-giro di droga nel brindisino e nel leccese, Gina Caputo è stata trovata ed arrestata. Se la cava con i domiciliari

Anche “Ginetta la bionda”, alla fine, è stata trovata. Ma per lei sono i domiciliari. Era infatti sfuggita al blitz dei giorni scorsi (operazione definita “Kk100”) ad opera dei carabinieri del Comando provinciale di Lecce e del Comando di Salice Salentino Gina Caputo, 29 anni, detta “la bionda” per via del colore di capelli. Secondo le indagini, la Caputo e il suo compagno Patrizio Perrone, nome già noto agli inquirenti, fornivano numerosi acquirenti e spacciatori di cocaina sulle piazze di Torchiarolo e Cellino San Marco. E alla donna, in particolare, spettava il compito di trafficare la droga e di intercedere presso Perrone, affinché questi dilazionasse o ritardasse le richieste di pagamenti. Le intercettazioni telefoniche, sommate a indagini e pedinamenti, hanno portato alla luce la verità.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!