Via i marciapiedi da piazza Diaz

Nuovi progetti per la piazza centrale della città

Se n’era già parlato ma poi l’idea era svanita. Ora il Comune la ripropone: piazza Diaz senza marciapiedi e chiusa al traffico

Piazza Diaz senza i marciapiedi. Sarà questa la prossima azione dell’amministrazione comunale per giungere all’obiettivo di chiudere al traffico e rendere completamente pedonale la piazza centrale della città. Il progetto, ancora fermo alla fase iniziale del preliminare, è stato oggetto di discussione nei giorni scorsi tra i tecnici comunali e gli amministratori che hanno considerato giusta l’osservazione fatta dai tecnici che “una zona destinata ad essere pedonale non può avere marciapiedi”. Il nuovo intervento sulla piazza, però, potrebbe generare ulteriori tensioni tra Palazzo dei Domenicani e i commercianti della zona centrale assolutamente contrari ad ogni ipotesi di chiusura del centro storico. L’idea non è nuova. Alcuni anni fa, già in fase di progettazione del nuovo basolato per piazza Diaz, tecnici comunali e governanti locali avevano ipotizzato l’eliminazione dei marciapiedi. L’elaborazione tecnica, però, si sviluppò diversamente: i marciapiedi furono rifatti e non eliminati, probabilmente perché l’amministrazione comunale non era ancora pronta a chiudere da subito la piazza. Palazzo dei Domenicani sembra ora aver messo ogni dubbio da parte e sta cercando di raggiungere uno dei punti del programma politico del sindaco Remigio Venuti. Gli amministratori hanno avuto un incontro anche con i vigili urbani, i quali hanno esternato tutte le difficoltà che gli operatori di polizia municipale incontrano nell’interpretare l’ordinanza relativa a piazza Diaz e che è stato oggetto di discussione con gli automobilisti e gli stessi commercianti. Da alcuni mesi, infatti, è vietata la sosta sull’intera area, ma Palazzo dei Domenicani ha chiesto tolleranza per la fermata. Si tratta, in sostanza, di uno strappo alla norma che non sempre dà certezze all’azione dei vigili urbani. L’amministrazione comunale, insomma, sta cercando di chiudere il discorso sull’intera materia. Alla sistemazione del basolato (anche se contestata)e all’ordinanza che vieta la sosta sulla piazza è seguito di recente l’acquisto dell’ex cinema “Arena Moderna”, a due passi dal centro della città. Su quell’area il Comune ha presentato un progetto per la realizzazione di un parcheggio attrezzato su due piani che servirà da supporto ad un centro trasformato in isola pedonale. Il progetto per l’eliminazione dei marciapiedi sembra una decisa accelerata per raggiungere presto il traguardo di un centro completamento chiuso al traffico e destinato al passeggio.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!