Lo Sportello dei diritti per i pensionati

Importante decisione della Corte dei Conti di Bari

Chi è andato in pensione entro il 31 dicembre 1994 e chi beneficia di pensioni in via di reversibilità avrà diritto a percepire l’indennità integrativa speciale per intero, nonché gli arretrati dei cinque anni precedenti alla domanda

Lo “Sportello dei Diritti” della Provincia di Lecce ha segnalato una importante decisione della Corte dei Conti di Bari: tutti coloro che sono andati in pensione entro la data del 31 dicembre 1994, hanno diritto a percepire l’indennità integrativa speciale per intero, come percepita in servizio, e non nella percentuale ridotta. Lo stesso diritto è stato riconosciuto a coloro che godono delle stesse pensioni in via di reversibilità per morte dell’originario titolare. Coloro che decideranno di attivarsi in sede giudiziale si troveranno, dunque, a percepire un aumento medio di 200-400 euro sull’attuale pensione, oltre agli arretrati dei cinque anni precedenti al ricorso amministrativo. Gli interessati potranno rivolgersi allo “Sportello” di Lecce che provvederà a fornire tutte le delucidazioni sulla documentazione necessaria alla domanda. La stessa documentazione sarà esaminata e valutata in via gratuita da un esperto e consulente in materia.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!