Al fianco della Poli contro la Finanziaria

Costituiti i primi Comitati anti-finanziaria

I sindaci pugliesi della Cdl scendono al fianco di Adriana Poli Bortone, primo cittadino di Lecce e vicepresidente vicario Anci, per opporsi alla Finanziaria varata dal Governo Prodi

Sono tanti i primi cittadini dei Comuni pugliesi governati dalla Cdl (tra cui grossi centri come Martina Franca, Maglie, Ginosa, Altamura, Ugento) che scenderanno in campo al fianco di Adriana Poli Bortone, sindaco di Lecce e vicepresidente vicario Anci, per dare battaglia ad una Finanziaria che, a loro modo di vedere, costringerà gli enti locali ad aumentare la pressione fiscale sui cittadini dati i pesanti tagli operati dal Governo Prodi alle risorse a questi destinati. Molti sindaci hanno già provveduto a costituire Comitati anti-finanziaria, a cui hanno aderito anche i capigruppo consiliari di maggioranza, al fine di promuovere una massiccia mobilitazione regionale. “Non posso che essere soddisfatta – sottolinea Adriana Poli Bortone – delle convinte adesioni alla mia iniziativa dei tanti colleghi che con me condividono le stesse gravi preoccupazioni per l’inaccettabile contrazione della spesa pubblica che finirà per vessare fortemente le famiglie. Peraltro – continua – si è rivelata quanto mai ipocrita da parte del centro-sinistra la riduzione della tassazione per i ceti meno abbienti, se si considera che sugli stessi graverà poi la pesante scure dei tributi locali”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!