Misura 5.3 “Ecco le opportunità per chi vuole fare impresa”

L’assessore Perrone ha spiegato agli studenti di Ingegneria le occasioni offerte dai bandi della Misura che sostiene l’imprenditorialità in ambito urbano

Si è tenuto giovedì 28 settembre presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione dell’Università degli Studi di Lecce un incontro sul tema della Misura 5.3, con la quale l’amministrazione comunale sostiene la piccola impresa in ambito urbano

Attraverso i bandi della Misura 5.3 sono stati approntati interventi a sostegno dell’imprenditorialità in ambito urbano all’interno di un percorso integrato di formazione all’imprenditorialità e di sostegno alle attività economiche (anche sostenendo la promozione dell’economia sociale). Le linee di intervento sono tre: la prima prevede sostegno per la creazione di piccole imprese, la seconda incentivi per le assunzioni e la terza riguarda la formazione. Il vicesindaco e assessore con delega alla Misura 5.1 (e misure collegate) Paolo Perrone (con il dirigente del settore Raffaele Parlangeli e l’assistente tecnico Massimo Ratano), ha spiegato agli studenti della Facoltà di Ingegneria ed ai rappresentanti delle numerose associazioni studentesche presenti le opportunità della Misura 5.3. Com’è noto, la prima linea di intervento riguarda la concessione di contributi per la natalità imprenditoriale (da 3000 a 17500 euro) e quindi per la creazione di piccole imprese, imprese cooperative, imprese artigianali, piccole strutture ricettive, imprese di servizi culturali. La seconda linea di intervento prevede la concessione d’incentivi economici alle imprese al fine di favorire le assunzioni con contratto a tempo indeterminato e la trasformazione a tempo indeterminato dei contratti a termine (in particolare, a beneficio dei disoccupati, delle persone con handicap e di quelle svantaggiate). La terza linea di intervento, infine, è quella relativa alla formazione, consulenza e assistenza. “Abbiamo registrato un’ottima accoglienza da parte degli studenti – commenta l’assessore Paolo Perrone – pronti a recepire le opportunità della Misura 5.3. L’Università in generale, e la Facoltà di Ingegneria in particolare, è sempre stata una fucina di idee brillanti e terreno fertile per la progettualità di attività imprenditoriali. E’ giusto sostenere economicamente chi intende fare impresa”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!