Pellegrino: grazie per tempestività degli interventi

Strade sgombre da ostacoli e scuole in sicurezza: l’impegno della Provincia per i danni del nubifragio

Giovanni Pellegrino, presidente della Provincia, elogia chi ha lavorato per ripristinare la situazione di normalità nelle strade e nelle scuole dopo il nubifragio del 26 settembre scorso e fa un appello agli automobilisti

All’indomani del violento nubifragio che ha coinvolto il Salento, Giovanni Pellegrino, presidente della Provincia di Lecce invita gli automobilisti a guidare con prudenza perchè la segnaletica è stata divelta dal vento ed è quindi assente lungo le strade. “Faccio un appello agli automobilisti – ha detto – perché prestino prudenza non solo per le condizioni atmosferiche, ma anche perché il nubifragio di ieri ha creato problemi alla segnaletica stradale che si sta cercando di ripristinare il più rapidamente possibile”. “Chi guida – ha aggiunto Gianni Scognamillo, assessore provinciale alle Strade – presti maggiore attenzione agli eventuali ostacoli e alla segnaletica mancante”. “Devo fare un elogio – ha continuato Pellegrino – al personale degli uffici, ai cantonieri, agli operai di Albaservice, alle imprese impegnate nella manutenzione delle strade provinciali, alla polizia provinciale, per la professionalità e la disponibilità dimostrata in queste ore di emergenza e per essere riusciti a ripristinare la percorribilità in poche ore. Lo stesso ringraziamento vale per coloro che hanno lavorato per la sicurezza delle scuole, facendo in modo che non si interrompesse l’attività didattica”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!