Nubifragio: avviato l’iter per il risarcimento danni

Nubifragio del 26 settembre: Pellegrino chiede lo stato di calamità

Pellegrino: “E’ necessario dichiarare lo stato di calamità naturale dopo l’eccezionale nubifragio e la tromba d’aria che si è abbattuta martedì scorso sul Salento e avviare l’iter del risarcimento dei danni da parte dello Stato e della Regione”

E’ questo l’obiettivo dell’ordine del giorno aggiuntivo che il presidente della Provincia di Lecce Giovanni Pellegrino ha chiesto di inserire nel calendario dei lavori del Consiglio già previsti per domani. “Il territorio della provincia di Lecce è stato colpito da violente trombe d’aria e da un nubifragio di eccezionale intensità che hanno causato danni ingentissimi alle strutture viarie pubbliche, alle campagne, alle abitazioni – si legge nella richiesta che verrà presentata al Consiglio – e, in particolare, risulta colpito il settore agricolo interessato da devastazioni alle colture, allagamenti, distruzioni di strutture aziendali. Ritengo che la Provincia debba assumere ogni iniziativa finalizzata all’attivazione degli interventi finanziari statali e regionali a sostegno delle aziende e dei privati danneggiati previsti dalla normativa sulle calamità naturali e sulle emergenze causate dalle avversità atmosferiche – spiega Pellegrino – attivando gli aiuti di Stato stabiliti per il risarcimento dei danni nelle situazioni di avversità atmosferiche equiparabili a calamità naturali e chiedendo alla Regione Puglia di attivare le iniziative finanziarie ed emergenziali di sua competenza”.

Leave a Comment