A Lecce premiata l’innovazione

Concorso nazionale “Scuola, creatività e innovazione”: l’Istituto Costa di Lecce secondo classificato

L’Istituto Tecnico Commerciale “O.G. Costa” di Lecce si è classificato al 2° posto nella graduatoria stilata da Unioncamere per il premio “Scuola, creatività e innovazione” – II^ edizione 2005-06.

Il concorso bandito da Uniocamere, con la collaborazione delle Camere di Commercio, si pone l’obiettivo di sviluppare tra i giovani la cultura dell’innovazione integrandola nei percorsi educativi ed evidenziandone la stretta correlazione con il sistema delle imprese e con la crescita sociale ed economica del territorio. Il concorso, inoltre, intende sensibilizzare il sistema scolastico sui temi della creatività, innovazione e tutela della proprietà industriale tramite la brevettazione. La Camera di Commercio di Lecce ha “promosso” il concorso presso le scuole medie superiori della provincia e ha supportato gli istituti che hanno presentato domanda di partecipazione. Le scuole che hanno portato a termine l’adesione, presentando concretamente un progetto, sono state tre: tra queste, l’Istituto Tecnico Commerciale Costa di Lecce si è aggiudicato il 2° premio pari a € 2.500, che verrà distribuito in parti uguali tra gli studenti che hanno concorso alla realizzazione del progetto; alla scuola, invece, verrà assegnata una dotazione di 500 euro finalizzata all’acquisto di supporti didattici; un compenso verrà riconosciuto anche ai docenti che hanno coordinato il gruppo di studenti. La premiazione avrà luogo nel prossimo mese di ottobre presso la sede di Unioncamere a Roma. “Ho appreso con grande piacere questa notizia – ha dichiarato il presidente della Camera di Commercio di Lecce, Alfredo Prete – che premia gli sforzi profusi dagli studenti salentini, dai loro docenti e dai responsabili dell’Istituto Tecnico Commerciale “O.G. Costa” di Lecce, in un campo così importante dell’economia nazionale, come quello dell’innovazione, che può rappresentare per tutto il territorio un’importante via di sviluppo”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!