Dottori in Ottica e Optometria a Lecce

Inaugurati i laboratori didattici del nuovo corso di laurea in Ottica e Optometria

Con l'istituzione del nuovo corso di laurea a Lecce, i futuri ottici optometristi potranno acquisire competenze fisico-scientifiche e bio-sanitarie che rimandano alla figura dell’oculista

Sono stati inaugurati sabato scorso presso il dipartimento di Fisica dell'Università di Lecce, i laboratori per il nuovo corso di laurea in Ottica e Optometria. Alla cerimonia di inaugurazione del nuovo corso di laurea hanno preso parte Oronzo Limone, rettore dell’università di Lecce, Armando Blanco, prorettore dell’ateneo salentino e docente di astronomia, Carlo Storelli, preside della facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali, Giovanni Mancarella, presidente del corso di laurea in Fisica, Francesco Strafella, direttore del dipartimento di Fisica, Giulio Velati, presidente nazionale di Federottica, Alberto Benzoni, presidente nazionale dell’albo degli Optometristi italiani. Presenti, inoltre, numerosi professionisti del campo dell’ottica e dell’optometria italiana e i rappresentanti delle imprese che hanno contribuito alla realizzazione dei laboratori. Alla cerimonia è intervenuto anche Harry Wachs, direttore del Visual and conceptual center di Washington D.C., che ha tenuto una relazione dal titolo “Visione e Apprendimento”. Il corso di laurea in Ottica e Optometria, presente fino ad ora esclusivamente a Milano e a Padova, una volta giunto al terzo anno si appresta ad immettere sul mercato del lavoro i suoi primi laureati. Il corso di laurea in Ottica e Optometria istituito dall’università di Lecce è uno dei pochi che meglio interpreta la riforma universitaria del 3+2 poiché è altamente professionalizzante e settoriale. L’ottico optometrista, infatti, acquisisce competenze fisico-scientifiche e bio-sanitarie finalizzate alla conoscenza delle lenti e dei materiali, nonché dei principi ottici e delle patologie cliniche che rimandano alla figura dell’oculista. Il corso di laurea dell’ateneo salentino, sorto su istanza del territorio ed in particolare dell’associazione federativa degli ottici optometristi, si avvale della collaborazione di Federottica che, tramite numerosi associati, ha fornito competenze tecniche e aiuti materiali per la realizzazione dei laboratori didattici. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet http://cl.ottica.unile.it.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!