Lecce: troppi manifesti giganti

Severo Martini, assessore al turismo della giunta di Adriana Poli Bortone esprime il suo sconcerto riguardo la dispendiosa campagna elettorale del centro sinistra

Settembre, tempo di primarie, e il centro-destra con Martini commenta la campagna politica dell’opposizione “Sono solo le Primarie: c’è da chiedersi cosa farà la sinistra in occasione della competizione elettorale vera e propria!”

«Di fronte ad una città tappezzata dai maxi poster dei diversi candidati alle Primarie del centrosinistra, non si può non rimanere quantomeno sconcertati». Questo il parere di Severo Martini,assessore al Turismo, comunicazione e marketing territoriale in merito agli sviluppi della campagna elettorale che sta impegnando i rappresentanti dei diversi gruppi della coalizione di centrosinistra in queste settimane. «In un periodo in cui si chiedono ai cittadini enormi sacrifici con una finanziaria che preannuncia “lacrime e sangue”, con forti tagli per gli enti locali e che inevitabilmente si rifletteranno in modo negativo sulla spesa sociale, è possibile – si chiede Martini – che si decida di spendere tanto denaro per la propaganda per le primarie? Vorremmo sapere se per questa circostanza esiste un tetto di spesa stabilito, ma soprattutto se questi atteggiamenti siano conformi ad un codice etico di comportamento che ogni candidato dovrebbe avere. Se per le Primarie dei candidati dell’Unione – conclude l’assessore – è così rilevante l’impegno finanziario, è legittimo chiedersi cosa farà la Sinistra in occasione della competizione elettorale amministrativa vera e propria».

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!