Arte in convento

Continuano gli appuntamenti poetici di “Arte in convento”

Un indimenticabile viaggio nel mondo della scrittura come passione creativa, recupero di un passato ormai perso, strumento di introspezione e di ascolto delle voci dell’anima

Continuano gli appuntamenti poetici di “Arte in convento”, l’iniziativa dell’associazione Casello Tredici, con il patrocinio del Comune di Copertino, nella splendida scenografia della chiesa di Santa Chiara (ex convento delle Clarisse), iniziata lo scorso19 luglio e che si concluderà 24 settembre. Mercoledì 30 agosto, alle ore 20,30 si parlerà di libri: Vincenzo Ampolo con la sua opera “Voci Dell’anima. Scrittura Narrazione e Pratica Analitica(Besa Ed.) presentata da Marilena Cataldini; Mirosa Sambati con “Altrestorie” (Besa Ed.). E con la partecipazione straordinaria del soprano Ju Hae- Min, accompagnata dalla chitarra classica di Patrizia Sambati. I brani di Mauro Giuliani, Heitor Villa-Lobos, Federico Garcia Lorca, Giovanni Martini. Mirosa Sambati appassionata di arte e musica, amante della natura, autrice di racconti, pubblicati su riviste ed antologie, ha vinto numerosi premi letterari. Nel 2003 ha pubblicato il romanzo breve Olmo (Mongolfiera ed.). “Altrestorie”: si potrebbero immaginare questi racconti come tappe di un percorso d’amore. Amore per la scrittura, passione per la parola che dà forma, genera e dà alla luce. Probabilmente non ci si aspetterebbe altro, da chi è pronto a dar tutto «in cambio di qualche pagina scritta come si deve. Insomma vizio della scrittura, quello dell’autrice; e se narrare significa (anche) recuperare ciò che nella vita è andato perso oppure chi nella vita si è smarrito, allora queste pagine ribollono delle voci remote ed attuali, dell’esistenza reale e fantastica di donne (soprattutto) e uomini alle prese con la fatica di vivere. Vincenzo Ampolo è uno psicologo-psicoterapeuta-psicoanalista, saggista e formatore. Tra i più attivi collaboratori della rassegna di psicologia “L'Immaginale”, ha diretto riviste di pedagogia, psicologia e studi interdisciplinari e pubblicato numerosi saggi di psicologia di comunità e psicoterapia analitica. Dal 1982 coordina le attività dell'Ente morale di ricerca, formazione e terapia “Perseo onlus” e collabora con le università di Lecce e di Bari per progetti di ricerca ed attività didattiche. Tra le ultime pubblicazioni “Exstasy” (1997), “Musica droga e transe” (1999) “Diario e dintorni” (2001) “Voci dell’anima-Scrittura narrazione e pratica analitica” (2004). “Voci dell'anima-Scrittura Narrazione e Pratica Analitica(Besa Editrice): «Le tematiche che rappresentano la materia stessa della nostra Anima» scrive l'autore «si esprimono attraverso modalità comunicative, “Voci” che parlano oltre il rumore di fondo, oltre l’inquinamento e la banalizzazione del presente. Nello spazio dell'incontro la narrazione può diventare ripensamento, pratica del creativo e/o analisi del profondo. Ascoltare le storie che queste voci ci comunicano, leggerne le immagini, può aiutarci a riconoscere la complessità dei nostri vissuti emozionali, indicando al tempo stesso un percorso alla ricerca dell’Armonia e dell’Estasi. Conciliare gli opposti, sanare le lacerazioni, vivere la completezza dei sentimenti sono gli obiettivi di questa ricerca, eterna e attuale al tempo stesso, faticosa ma affascinante, coraggiosa ma necessaria». Per informazioni: Associazione casello tredici – Sui binari della cultura Via Tenente Colaci, 145 (l.go stazione) 73043 Copertino (Le) Tel. 348.6053181/ 339 5607242 www.casellotredici.it [email protected]

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!