Michele De Giorgi a Taviano

E’ uno dei colpi di mercato della Salento d'amare Taviano, l'arrivo di Michele De Giorgi.

Uno dei più esperti e vincenti giocatori di A2 degli ultimi anni, autentico specialista in promozioni dalla cadetteria alla massima serie. Michele De Giorgi

Avendo centrato l'obiettivo proprio nell'ultima stagione agonistica con i colori della Prisma Taranto, dopo i precedenti successi ottenuti a Napoli, Latina, Piacenza e Vibo, con l'invidiabile ruolino di quattro vittorie di campionato nelle ultime sei stagioni disputate. Atleta di grande esperienza e dalle qualità tecniche notevoli, De Giorgi dopo aver battagliato sui parquet di tutt' Italia, torna a distanza di diversi anni, dopo l'esperienza Aprol Calimera, a giocare in una formazione della sua provincia. “L'avventura col Taviano mi affascina, – dice De Giorgi, che anche quest'anno vestirà il suo mitico numero 5 di maglia – Ma i motivi che mi hanno spinto ad essere qui non solo soltanto di carattere affettivo o per restare vicino a casa. Tutt'altro. Ho scelto Taviano convinto di poter contribuire a costruire insieme ai miei compagni una stagione positiva, magari ripetendo gli ottimi risultati raccolti nella passata stagione.” “In questa settimana e mezza di preparazione – continua De Giorgi – ho avuto la conferma che a Taviano c'è voglia di fare pallavolo ad alti livelli. Si lavora con convinzione e con grande determinazione, anche perché c'è da affinare bene il gruppo, quasi interamente ricostruito rispetto allo scorso anno. Ce la stiamo mettendo tutta, non solo per figurare bene già sin dall'avvio del campionato, ma anche per affrontare con la giusta condizione le prime amichevoli”. Dove può arrivare questo Taviano? “Ripeto le prime sensazioni sono buone. Anche i nomi nuovi che sono giunti in giallo-rosso mi stanno sorprendendo positivamente. E poi in questo c'è da stare al sicuro, perché la società soprattutto, e non solo, dal mercato estero ha sempre saputo individuare atleti che poi regolarmente sono esplosi in campionato. Ovviamente speriamo che la tradizione continui, per puntare il più in alto possibile”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!