Ugento: in 400 contro il piano coste

“Cambi il piano coste o adiremo le vie legali”

400 firme per chiedere al Comune di Ugento e alla Regione Puglia una modifica del piano coste che tenga in conto l’eccessiva cementificazione del litorale

Scadeva il 2 agosto il termine ultimo per presentare una dichiarazione, inviata ad Eugenio Ozza, sindaco di Ugento, a Nichi Vendola, presidente della Regione ed a Michele Losappio, assessore regionale all'Ambiente, che lo scorso 28 luglio in 400 cittadini, residenti lungo il litorale ugentino, hanno firmato, contenente osservazioni relative al piano coste del Comune e all'eccessiva cementificazione. Ma, oltre all'eccessiva cementificazione lamentata nel documento ed all'arbitrarietà nella definizione delle zone di costa prese in esame dal piano, i firmatari della lettera contestano le modalità di assegnazione dell’incarico di progettazione, avvenuto, si legge nel documento, “sulla base di un rapporto meramente fiduciario, anzicchè sulla base di una gara ad evidenza pubblica, diretta alla selezione di professionalità dalle competenze specifiche e dalla comprovata esperienza”.

Leave a Comment