Emergenza caldo: partono gli aiuti

Acqua, frutta, verdura gratis per gli anziani indigenti della città di Lecce

Una nuova iniziativa prevede la distribuzione gratuita di acqua, frutta e verdura agli anziani indigenti della città a sostegno di una delle fasce più deboli e più dimenticate della popolazione

Aiutare gli anziani a fronteggiare il grande caldo, i problemi e i disagi che la stagione estiva, puntualmente, ogni anno, comporta per questa fascia così vulnerabile della popolazione. Questo l’obiettivo che si propone il nuovo servizio di distribuzione gratuita di quantitativi di acqua, frutta e verdura agli anziani della città di Lecce promosso dall’Assessorato per l’Assistenza e Servizi agli Anziani. Una iniziativa integrata, inoltre, dall’assistenza domiciliare, dal servizio che prevede l’accompagnamento al mare o in piscina per i corsi di ginnastica dolce e dalla fornitura di farmaci. «Quella della distribuzione di acqua, frutta e verdura agli anziani leccesi indigenti è solo l’ultima in ordine di tempo delle iniziative che rendiamo concrete per i nostri nonni» afferma Francesca Mariano, l’assessore con delega all’assistenza e servizi agli anziani. «È una categoria spesso dimenticata e che non vive sempre nelle condizioni migliori, per questo – conclude l’assessore – accogliamo con favore gli inviti dell’On. Lisi alle amministrazioni comunali del territorio a fare quanto possibile in favore degli anziani. Del resto fa parte della nostra cultura di partito». L’assessorato, infatti, è già alle prese con i preparativi per la Festa del Nonno prevista per il 2 ottobre, in cui avrà luogo, tra le tante iniziative, il concorso per i dieci nonni più meritevoli d’Italia e per il quale l’amministrazione comunale leccese si impegna a segnalare gli anziani della città. Una serie di interventi, quindi, volti ad aiutare questa categoria non solo nei mesi estivi, ma anche e soprattutto a migliorarne la qualità della vita e a restituire così agli anziani il ruolo di protagonisti attivi nella vita sociale della nostra provincia.

Leave a Comment