Terre d’Oriente in bus

Attivate le navette per visite turistico-culturali

Parte l’iniziativa a cura dei comuni di Poggiardo, Otranto, Muro Leccese, Uggiano La Chiesa e Giurdignano per valorizzare i beni culturali del territorio

Il comune di Poggiardo informa che la giunta dell’unione di comuni ‘Terre d’Oriente’, composta dai comuni di Poggiardo, Otranto, Muro Leccese, Uggiano La Chiesa e Giurdignano, ha istituito il servizio bus navetta per visite guidate ai beni storico-artistici, ambientali e museali di tutti i comuni interessati. Il servizio avrà inizio il 20 luglio e terminerà il 22 agosto 2006. La città di Poggiardo e Vaste sarà interessata dall’itinerario storico-artistico, che ogni martedì, con partenza da Otranto (rotatoria porto) alle ore 17,00 e rientro alle ore 21,00, toccherà i comuni di Otranto e Giurdignano per concludersi a Poggiardo, dove sarà possibile visitare il parco archeologico, il museo archeologico ‘Dalle Terre di Vaste’, la cripta Santi Stefani, i centri storici di Poggiardo e Vaste e la cripta con affreschi bizantini di Santa Maria degli Angeli. Ogni giovedì invece, sempre con partenza da Otranto (rotatoria porto) alle ore 17,00 e rientro alle ore 21,00, sarà possibile visitare i comuni di Uggiano La Chiesa e Muro Leccese. La visita completa avrà la durata di circa quattro ore. Il ticket a carico dell’utente è fissato in € 2,00 per l’intero percorso. “Si tratta dell’ennesima iniziativa posta in essere per la valorizzazione del sistema dei beni culturali del territorio”, dichiara il sindaco di Poggiardo Silvio Astore. “Grazie a questa iniziativa dell’unione di comuni ‘Terre d’Oriente’, il comune di Poggiardo mette in vetrina i propri beni culturali per essere visitati e conosciuti dai numerosi ospiti italiani e stranieri che raggiungono le nostre località per le vacanze estive. E’ bene tuttavia mettere in evidenza che l’amministrazione comunale di Poggiardo ormai da diversi anni, e per 12 mesi all’anno, persegue una politica culturale di ampio respiro, sostenendo, tra enormi sacrifici, una gestione dei beni culturali ed ambientali che rappresenta un punto di riferimento a livello regionale per tanti comuni e soggetti privati interessati a questo importante settore della vita sociale ed economica del nostro territorio.” “Favorire la conoscenza e la valorizzazione dei beni culturali presenti nei cinque comuni dell’unione ‘Terre d’Oriente’ è uno degli obiettivi prioritari di questa giunta”, dichiara l’assessore dell’unione Antonio Corvaglia. “Infatti, per il secondo anno consecutivo, viene proposto agli ospiti del nostro territorio un servizio di accompagnamento alla visita di autentici tesori di arte, storia e cultura, grazie al supporto operativo di tutti i comuni aderenti.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!