Oltremare/Entroterra nel segno della cultura

Torna la rassegna culturale con cinque spettacoli di alto livello

Sarà dedicata a Daniela e Paola questa edizione di O/E,che torna dopo un anno di assenza per lutto, la manifestazione si concluderà con uno spettacolo dedicato alla pace tra popoli e culture nel nome della diversità

Basata sui principi dell’Agenda 21 della Cultura, parte la settima edizione di “Oltremare/Entroterra”, una delle rassegne estive più importanti del vasto panorama di eventi della provincia salentina. La manifestazione, organizzata dagli assessorati alla Cultura e alla Promozione del Territorio, dalla Provincia di Lecce e dalla Regione Puglia, torna dopo un anno di assenza (nel 2005 fu sospesa per lutto per la morte di Daniela e Paola Bastianutti, vittime innocenti di un attentato terroristico) con soli cinque eventi, ma di alto livello qualitativo. Si parte sabato prossimo con il concerto di Enzo Avitabile e i Bottari. L’edizione 2006 di O/E si ispira ai principi dell’Agenda 21 della Cultura e ai temi dello sviluppo sostenibile e, inoltre, è stata dedicata alle due ragazze casaranesi vittime dell’attentato terroristico di Sharm-el-Sheik di un anno fa. “Questa edizione – spiega Claudio Pedone, assessore alla Cultura – è stata concepita seguendo il filo conduttore di alcuni temi relativi allo sviluppo sostenibile, come l’ambiente, la società e l’economia. Lo spettatore avrà l’opportunità – prosegue Pedone – non solo di godere delle bellezze architettoniche del nostro centro storico, ma anche di ricevere importanti spunti di riflessione, spaziando dalle sofferenze dei popoli del Sud alla riqualificazione della memoria urbana, dall’eccellenza dell’identità salentina al gravoso problema dell’acqua, fino alla conclusione della festa, apoteosi di pace tra popoli e culture”. Già il primo spettacolo del cartellone – Enzo Avitabile e i Bottari (sabato 29 luglio, ore 21.30, piazza Indipendenza) – mette in rilievo, attraverso la musica, i mali ed il dolore delle città dei sud (al plurale, non solo il nostro quindi) e dei popoli dei sofferenti. Lo spettacolo dell’artista napoletano s’intitola “Sacro Sud” e nasce da un viaggio interiore di Avitabile alla ricerca delle radici della spiritualità. I suoi compagni di questo singolare viaggio sono il “Quartetto Polifonico Alphonsiano” di S. Agata de’ Goti (BN), un coro formato da 4 elementi; il maestro Luigi Lai, virtuoso delle “launeddas” lo strumento più caratteristico della musica popolare sarda; Baba Sikosso, percussionista malese, suonatore di tipici strumenti africani. La straordinarietà dello spettacolo di Avitabile è questa commistione di suoni di varie culture ed epoche, armonizzati dai tempi stabiliti da “strani” strumenti musicali (botti, tini e falci), usati come percussioni, che scandiscono arcaici ritmi processionali.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!