Schermi giganti e bandiere tricolori

In attesa della finale mondiale

Lecce si prepara alla finale Italia-Francia: tre maxi schermi in piazza Sant’Oronzo, Frigole e Villa Convento e 3mila bandierine tricolori distribuite in città

Dopo la notte magica della semifinale con la Germania, Salvatore Bianco, assessore allo Sport e Tempo Libero del Comune di Lecce, su indicazione del sindaco Adriana Poli Bortone, ha fatto allestire per la finale tra Italia e Francia, in programma domenica 9 luglio alle ore 20, ben tre maxi schermi per consentire a tutti gli appassionati di calcio di seguire in maniera collettiva l’eccezionale evento. “Per Italia-Germania abbiamo montato un maxi schermo nell’ex Convento dei Teatini – spiega Bianco – ed è stato un successo di partecipazione e di tifo, anche da parte di tanti occasionali turisti italiani e stranieri. In considerazione anche delle varie richieste pervenute da parte di molti cittadini, è nata l’esigenza di organizzare la visione della partita in spazi più ampi. Per questo abbiamo previsto la presenza di un maxi schermo in piazza Sant’Oronzo e nei quartieri decentrati di Frigole (piazza Bertacchi) e Villa Convento (piazza Don Giuseppe De Luca), anche per dare esaustiva risposta alla richiesta pervenuta dalla stessa Pro Loco di Villa Convento. Ma oltre a questo avremo una città imbandierata per sostenere gli azzurri in finale”. Ben 3mila bandierine tricolori, infatti, saranno consegnate nelle varie abitazioni dei cinque quartieri della città ed a quanti ne facciano richiesta presso l’assessorato allo Sport presso Palazzo Carafa (tel. 0832 682232).

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!