Giustizialismo o Garantismo? Furbismo!

Con la lentezza dei processi, vale più un avviso che non una sentenza anche grazie alla stampa sempre pronta a speculare.

Giustizia [giu-stì-zia], ant.iustizia, s.f. 1 valore etico-sociale in base al quale si riconoscono e si rispettano i diritti altrui come si vuole che siano riconosciuti e rispettati i propri.

Ribadisce la sua posizione Nichi Vendola, peraltro dietro insistenza dei giornalisti, e conferma di essere garantita. Premettendo che non inneggio al giustizialismo, credo comunque nel dovere dei politici di mantenere 'immacolata' la loro immagine. La questione sembra davvero complessa. Negli ultimi mesi siamo stati subissati dalla pubblicazione di intercettazioni che, sembra, stiano ripulendo un poco il belpaese. Da quelle sul calcio a quelle che coinvolgono Fitto passando da quelle che hanno portato all'arresto del 'RE'. Quasi nessuno si riconosce colpevole, ovviamente si preferisce contare sul principio di innocenza che esclude ogni colpevolezza fino all'arrivo della sentenza definitiva. La storia recente ci insegna però che può succedere il contrario: Andreotti nel maggio 2003 beneficiò di una sentenza che parlava di complicità mafiosa non perseguibile perchè caduta in prescrizione (per pochi mesi!). Assolto! Si gridò ai quattro venti senza neanche leggere le motivazioni che avrebbero dovuto portare all'esclusione dalla scena politica, almeno. Che Moggi, Vittorio Emanuele e Fitto possano contare in tanta fortuna? (la stessa sentenza sei mesi prima avrebbe portato Andreotti in carcere).

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!