Un nuovo passo verso il Grande Salento

Tre Province per le politiche sociali

I tre assessori alle Politiche sociali delle Province di Lecce, Brindisi e Taranto si sono ritrovati nella città tarantina per firmare un'intesa sullo sviluppo sociale dell'area del Grande Salento

Nella mattinata di ieri, Salvatore Capone, Ada Spina e Stefano Fabiano, assessori provinciali alle Politiche Sociali delle Province di Lecce, Brindisi e Taranto, si sono incontrati nella sede dell'amministrazione provinciale di Taranto per firmare il protocollo d'intesa per lo “Sviluppo delle politiche sociali nell'area ionico-salentina”. Con questa iniziativa le tre Province intendono rafforzare l'idea del “Grande Salento” promovendo azioni di “welfare locale” con un'azione programmata in grado di mettere in sinergia competenze e soggetti diversi, creando le condizioni per una integrazione delle diverse politiche (formazione, assistenza, sanità, lavoro, casa, mobilità, cultura). “Questa intesa – ha dichiarato Salvatore Capone – nasce dalla piena consapevolezza che il contrasto alle nuove povertà e all'esclusione sociale deve costituire uno degli obiettivi strategici delle pubblica amministrazione in un momento storico in cui i mutamenti sociali hanno accentuato tutte le problematiche socio-economiche. Una sinergia strategica delle tre Province, quindi, è il punto di partenza per dare risposte adeguate alle aspettative di cambiamento. Occorre operare per la prevenzione del disagio sociale, per garantire ad ogni persona un qualificato livello di assistenza sociale e sanitaria, promuovere una serie di servizi per favorire la prevenzione, l'accompagnamento ed il reinserimento sociale. Le aree su cui intervenire – ha continuato Capone – sono tante: quelle della marginalità sociale, del lavoro minorile, dei soggetti in cerca di prima occupazione, dei disabili, degli anziani e dei soggetti a rischio come ex detenuti ed ex tossicodipendenti. Possiamo realizzare tutto questo mettendo in sinergia competenze e soggetti diversi con una integrazione delle diverse politiche nei settori della formazione, assistenza, sanità, lavoro, casa e cultura. Con questo protocollo d'intesa tra le tre Province abbiamo avviato un altro percorso importante per la realizzazione del Grande Salento”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!