Poli: “Io e Amalfitano, diversa concezione della società”

Le dichiarazioni di Adriana Poli Bortone sulla proposta di ridurre l'Ici

“Sono sindaco a pieno titolo ed ho già sperimentato la riduzione dell'Ici”. Commento di Adriana Poli Bortone alle dichiarazioni di Secondo Amalfitano, coordinatore della Consulta nazionale Anci dei piccoli Comuni, polemico contro la proposta di abolire l'Ici

“Amalfitano forse non sa che sono sindaco a pieno titolo non essendomi più candidata. Come probabilmente non sa che nella mia città ho abbassato l'Ici per la prima casa al 3,2 e al 2,5 per particolari fasce (famiglie numerose, con portatori di handicap, anziani, ragazze madri)”. E' stata questa la replica di Adriana Poli Bortone, sindaco di Lecce, a Secondo Amalfitano, coordinatore della Consulta nazionale Anci dei piccoli Comuni, che nella giornata di ieri ha polemizzato con il primo cittadino del capoluogo salentino, favorevole alla proposta di Silvio Berlusconi di abolire l'Imposta Comunale sugli Immobili sulla prima casa. “Sono convinta, e non quale ‘stampella' di Fini o Berlusconi – ha continuato Poli Bortone – che l'abbattimento dell'Ici per la prima casa è possibile, purchè si abbia il coraggio di abbattere una serie di organismi superflui che, quelli sì, incidono negativamente sui bilanci degli enti locali. Bisognerà che il prossimo governo, che ovviamente mi auguro sia di centrodestra, riveda l'organizzazione delle istituzioni territoriali, evitando che fra Comuni, Circoscrizioni, Province, Unioni di Comuni, Comunità montane, Autorità Territoriali delle acque o dei rifiuti e via dicendo, vi sia un aggravio incredibile non solo in termini burocratici, ma anche finanziari, per pagare amministratori e consiglieri di amministrazione o organismi direttivi, sottraendo così risorse ai servizi reali al cittadino. Il fatto è – ha concluso il sindaco di Lecce – che a partire dal quoziente familiare fino all'emendamento dell'Ici, agli sgravi fiscali per famiglie e piccole e medie imprese, abbiamo modi di concepire la società totalmente diversi tra me e Amalfitano. E su questi ci stiamo misurando”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!