Sport e arte: l’estate culturale leccese

Tante iniziative a Lecce per la Settimana della Cultura e per l'estate

La realtà sportiva in Salento a cavallo tra Otto e Novecento e non solo. Anche un festival delle arti, che segna l’inizio ufficiale della stagione estiva nel capoluogo salentino. Così Lecce si prepara ad attirare in città appassionati d’arte e, soprattutto, giovani

In occasione dell’ottava Settimana della Cultura indetta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, l’Archivio di Stato di Lecce e l’assessorato alla Cultura del Comune di Lecce propongono un percorso sospeso fra storia e memoria sui temi della realtà sportiva salentina fra Otto e Novecento. L’ex Convento dei Teatini di via Vittorio Emanuele, infatti, ospiterà dall’8 al 30 aprile “Immagini di Sport, fra storia e memoria”, un percorso espositivo di fonti scritte e testimonianze iconografiche. Il significato dell’iniziativa sarà illustrato da Adriana Poli Bortone, sindaco di Lecce, e da Annalisa Bianco, direttore dell’Archivio di Stato di Lecce nel corso di una conferenza stampa in programma alle ore 11.30 di martedì 4 aprile, presso la sala giunta di Palazzo Carafa. A seguire Adriana Poli Bortone ed Annamaria Perulli, dirigente del settore Cultura, illustreranno le novità della quarta edizione di “Lecceartfestival”, la manifestazione diretta da Patrizia Bulgari, che apre la stagione estiva della città di Lecce e che punta alla valorizzazione del territorio ed alla promozione degli artisti salentini della musica e dello spettacolo. La serata finale del festival si svolgerà il 3 luglio in piazza San’Oronzo e, come ogni anno, sarà trasmessa successivamente, in uno speciale magazine su Raiuno.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!