Dal Capo di Leuca alla Bit

Anche il Capo di Leuca a Milano dal 18 al 21 febbraio

Grande soddisfazione e grandi aspettative avvolgono la partecipazione del Gal “Capo di Leuca” alla Bit di Milano, la fiera del turismo dalle proporzioni internazionali. “Sarà un’occasione da sfruttare – spiega Antonio Lia, presidente del Gal – per farci vedere e promuovere in una vetrina di tale portata le offerte turistiche e i prodotti del territorio salentino”

Anche il “Capo S. Maria di Leuca” sarà presente con un proprio spazio, alla BIT 2006 (Borsa Internazionale del Turismo), a Milano, da sabato 18 a martedì 21 febbraio prossimi. Il Capo S. Maria di Leuca andrà a presentare e a promuovere le amministrazioni comunali dell’area LEADER Plus: Acquarica del Capo, Cutrofiano, Giuggianello, Giurdignano, Minervino di Lecce, Otranto, Poggiardo, Ruffano, Salve, Sanarica, San Cassiano, Santa Cesarea Terme, Specchia, Supersano, Tricase, Ugento e Uggiano La Chiesa, insieme alle aziende turistiche ed agroalimentari beneficiarie del Programma di Iniziativa Comunitaria LEADER e sarà rappresentato da Giosuè Olla Atzeni, direttore del GAL, e da Antonio Ciriolo, coordinatore dell’attività di animazione. “I Comuni dell’area LEADER Plus – dicono dal Capo di Leuca – appartengono ad un territorio ricco di storia e tradizioni, dove la vita quotidiana riacquista equilibri diversi e ormai dimenticati, dove cultura e natura diventano uno straordinario ed intatto patrimonio. Un territorio che possiede ingenti risorse su cui puntare per lo sviluppo turistico: la natura pressoché intatta, la gastronomia, l’artigianato tipico, l’agroalimentare, le tradizioni culturali, il folklore, con un’identità storica ben definita. Tutto questo patrimonio storico, culturale, gastronomico sarà presentato e valorizzato nel corso dell’importante evento fieristico”. La BIT 2006, giunta alla ventiseiesima edizione è la più grande esposizione al mondo dell'offerta turistica italiana ed uno dei più importanti eventi per l'industria del turismo internazionale. Un'occasione unica per avviare rapporti di business, grazie al costante incremento della presenza di buyer internazionali qualificati. Un contesto che sintetizza alla perfezione l'esposizione del prodotto turistico internazionale e le attività di informazione e formazione mirate allo sviluppo dell'imprenditoria turistica. BIT 2006 ospiterà, anche quest’anno, BIT GREEN, alla seconda edizione, il momento d’incontro privilegiato per il turismo rurale, enogastronomico, eco-sostenibile e open air. Con l’edizione 2006, BIT GREEN si conferma, quindi, come momento di riferimento a livello internazionale per istituzioni, associazioni, consorzi e operatori professionali che intendono operare con successo nel settore. “Il Capo S. Maria di Leuca – ha affermato Antonio Lia, presidente del Gal – partecipa alla BIT 2006, insieme agli altri Gal della Puglia, in quanto è la più grande esposizione al mondo del prodotto turistico italiano, un punto di riferimento per gli operatori turistici di ogni angolo del mondo. La presenza all’evento fieristico ci consentirà di dare massima visibilità nazionale e internazionale agli operatori del turismo rurale, del gusto e dell’aria aperta del nostro territorio. Nei prossimi anni, grazie all’attuazione del Programma di Iniziativa Comunitaria LEADER Plus – Piano di Sviluppo Locale “Parco rurale della Terra dei due Mari”, dei progetti di cooperazione interterritoriale e transnazionale, saranno numerose le iniziative che andremo a realizzare a favore delle amministrazioni comunali, delle aziende turistiche, artigianali ed agroalimentari dell’intero territorio dell’area LEADER”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!