Galatina, Forza Italia riparte dal 20,6%

Galatina. Il commissario cittadino del partito annuncia un periodo di programmazione e di rigenerazione, forte del consenso ottenuto in città e in Italia

GALATINA – “Il Sud, la Puglia, Galatina e Raffaele Fitto sono stati decisivi per la tenuta di Forza Italia nel Mezzogiorno”. Il commissario cittadino di Forza Italia di Galatina Francesco Sabato commenta il risultato elettorale delle Europee, analizzando le motivazioni che hanno portato alla sostanziale “tenuta” del partito in Puglia e nel Mezzogiorno. “Le oltre 284mila preferenze a livello circoscrizionale e le oltre 1100 preferenze in Città ottenute da Fitto – dice Sabato -, rappresentano per noi motivo di orgoglio e dimostrano che, seppur in un clima di antipolitica e di calo di consensi verso il centrodestra, risultano vincenti e convincenti la credibilità personale, il duro lavoro al servizio del Paese e del territorio, la lealtà ai nostri ideali ed alla nostra storia politica”. Sabato riconosce ai vincitori l’aver saputo comunicare meglio agli elettori interpretandone le esigenze, tuttavia lancia un nuovo periodo, di programmazione e di ricostruzione, forti di un dato elettorale che non va sottovalutato. “Ripartiremo dal 20,6% conseguito da Forza Italia in Città per costruire un’alternativa politica e programmatica seria, credibile, propositiva e convincente basata sui consensi e sulla lealtà – annuncia -, per ricostituire una grande aggregazione di moderati, alternativa alla sinistra sia a livello nazionale, sia a Galatina. Rinnoviamo, pertanto, il nostro impegno a fare un’opposizione costruttiva e decisa volta ad incalzare l’attuale Giunta e con l’obiettivo di rigenerare il centrodestra, coscienti del fatto che sia necessario fare tutto il possibile per ricostruire una vasta alleanza cittadina di moderati per tornare a vincere”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!