Vittoria Pd alle Europee. Bellanova: ‘Merito anche di Renzi’

Roma. Secondo la sottosegretaria il risultato alle urne va letto anche come un apprezzamento per il lavoro del Governo

ROMA – Guardare le elezioni europee per quello che sono: l’apprezzamento e la fiducia degli elettori nei confronti dei candidati. Ma non solo. Secondo Teresa Bellanova, sottosegretaria al Lavoro (Pd) non è possibile disgiungere l’analisi del voto di ieri da un giudizio dei cittadini nei confronti del Governo Renzi. “Il risultato che le elezioni consegnano è il miglior biglietto da visita con cui potessimo immaginare – commenta -, come Paese ancor prima che come Pd, di avviare una nuova stagione in Europa e di inaugurare il semestre italiano. Il Partito Democratico ha convinto le donne e gli uomini di questo Paese e, risultato per a scontato, raccoglie una ottima performance nel Mezzogiorno, dove emerge con chiarezza come gli elettori abbiamo creduto nel nostro partito. Correttamente – aggiunge – il presidente del Consiglio ha sempre mantenuto distanti gli ambiti: queste elezioni non sono un referendum sull’azione di Governo anche se è difficile immaginare che l’azione di Governo non abbia giocato un ruolo importante”. Ecco dunque la lettura del voto europeo secondo Bellanova: “Il mandato che il voto consegna è chiarissimo: avanti sulla strada delle riforme, in Italia e in Europa. Con una responsabilità enorme che proprio come Pd abbiamo nell’ambito della più grande famiglia socialista europea: tra populismo e tecnocrazia, l’alternativa oggi è possibile”. Articolo correlato: Europee, al voto un pugliese su due

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!