Colonnine per auto elettriche, si parte

Lecce. Taglio del nastro a Brindisi e a Lecce. Alle ore 13, i sindaci delle due città giungeranno nel capoluogo salentino a bordo di un’auto elettrica

LECCE – E’ un giorno importante per il traffico cittadino. Quello che sarà ricordato per la consegna e l’inaugurazione delle infrastrutture di ricarica Enel per veicoli elettrici ai Comuni di Brindisi e Lecce. Con i dovuti scongiuri, i leccesi si preparano a vivere la svolta nel modo di concepire i trasporti in città. La giornata sarà scandita da un preciso programma, al quale prenderanno parte il sindaco di Lecce, Paolo Perrone, il sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, l’assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, Loredana Capone, il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone e Livio Gallo, direttore della Divisione Infrastrutture e Reti di Enel. Eccolo: Ore 10.45: Brindisi, Palazzo Nervegna, incontro con la stampa e a seguire inaugurazione e taglio del nastro nei pressi della colonnina elettrica in Piazza del Popolo. Ore 12.15: partenza corteo di auto elettriche, con a bordo i rappresentanti istituzionali, verso Lecce Ore 13: Lecce, arrivo del corteo di auto elettriche in piazza in piazza Sant’Oronzo, inaugurazione e taglio del nastro.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!