Losappio: ‘La bandiera della pace con lo striscione per i marò’

Bari. Il presidente del Gruppo Sel ha chiesto al presidente del Consiglio Introna di ripristinare la bandiera della pace nelle sedi della Regione

BARI – Mai dimenticare la pace. Il presidente del Gruppo Sel Michele Losappio ha inviato una lettera al presidente del Consiglio regionale Onofrio Introna, con la quale chiede di “alzare sul pennone già predisposto la bandiera arcobaleno”. Di seguito il testo della lettera. “Caro Presidente, Con un ordine del giorno unanime votato nel 2003 su iniziativa dell’allora presidente del Consiglio Mario De Cristofaro la Regione deliberò di inserire la bandiera arcobaleno della pace fra i suoi simboli e vessilli e così effettivamente fece a partire dal Palazzo di via Capruzzi per diversi anni. Il rispetto di questa scelta è stata onorata in seguito dal presidente della Giunta Vendola e dai suoi assessori e ribadito da Te in numerose iniziative, inserendola ad esempio nel kit distribuito agli alunni delle scuole in visita. Oggi che sul Palazzo del Consiglio viene allestito uno specifico spazio a sostegno dei due marò ancora trattenuti in India, ritengo che abbia ancora maggior senso alzare sul pennone già predisposto la bandiera arcobaleno per ribadire anche così il senso della missione cui partecipavano i militari italiani, affiancando alla loro immagine i simboli della pace. Sono certo che la Tua sensibilità ed attenzione determineranno una risposta favorevole a questa proposta. Cordialmente”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!