Parte il progetto strategico ICE Innovation

Bari. Parte in questi giorni il Progetto Strategico I.C.E., Innovation, Culture and Creativity for a new Economy.

Bari. La Puglia regione pilota nello sviluppo dell’industria creativa: finanziato complessivamente per 4 milioni e 700 mila euro nell’ambito del Programma di Cooperazione Territoriale Europea Grecia-Italia 2007 – 2013, parte in questi giorni il Progetto Strategico I.C.E., Innovation, Culture and Creativity for a new Economy. Lead partner l’Assessorato al Turismo della Regione Puglia, altri partner pugliesi Teatro Pubblico Pugliese e Apulia Film Commission, assieme a sei partner greci: Regione dell’Epiro, Regione delle Isole dello Ionio, Regione della Grecia Occidentale, Unione Regionale dei Comuni della Grecia Occidentale, Technological Educational Institute of Epirus e Teatro Regionale di Corfù. “Si tratta di un progetto strategico, sottolinea l’Assessore Silvia Godelli, che punta ad elaborare e testare un modello di crescita e valorizzazione dell’intero sistema dell’industria creativa pugliese e greca e che é finalizzato allo sviluppo e alla promozione delle Industrie Creative. Attraverso questa iniziativa la Puglia mette in rete le sue eccellenze, le espressioni più dinamiche del settore, volano di nuovo sviluppo, innovazione, turismo, crescita del territorio”. La Focara di Novoli, il Salone dell’innovazione musicale Medimex, il Bifest, La Notte della Taranta, il Carnevale di Putignano, il Festival del Cinema Europeo di Lecce e il Festival del Cortometraggio di Specchia, sono i principali eventi compresi nel progetto, che si completa con gli interventi dedicati alla valorizzazione del circuito regionale di teatro e danza, alla Rete dei Teatri Abitati, all’arte contemporanea, al design, all’artigianato. OBIETTIVI DEL PROGETTO Il progetto analizzerà i fabbisogni e le esigenze di ogni evento per ottimizzarne e capitalizzarne i risultati e per trovare nuove soluzioni attraverso bandi, concorsi di idee, intersezioni tra il mondo della creatività artistica e quello del turismo. Un vero e proprio laboratorio, incubatore di nuove sinergie che permetteranno ulteriori occasioni di crescita e un robusto consolidamento della rete. Massimo il coinvolgimento delle CCI (cultural and creative industries) nel proporre idee innovative per processi e prodotti, mentre tra le leve di questa iniziativa internazionale c’è anche il rafforzamento della capacità delle stesse CCI di essere parte attiva e strategica della filiera degli eventi e della valorizzazione del patrimonio culturale. Tra i principali, attesi risultati del progetto ci saranno il rafforzamento del sistema creativo, interconnesso tra la Puglia e la Grecia, l’analisi comparativa e la valutazione dei punti di forza e delle criticità, la individuazione di nuove tipologie turistiche, la stipula di protocolli d'intesa tra le autorità pubbliche, i piani di sviluppo delle attività messe in rete, i seminari di formazione, i workshop professionali, i pacchetti turistici, gli scambi di esperienze. Da oggi è in corso anche il primo kick-off meeting, il primo incontro operativo tra tutti i partner del progetto.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment