Natale di solidarietà

Novoli. Pomeriggio di solidarietà quello passato lo scorso giovedi 19 dicembre dai giovani scout del CNGEI “Stefano Costa” di Novoli.

Novoli. Hanno scelto la solidarietà gli scout del gruppo CNGEI Sezione “Stefano Costa” di Novoli. L’idea, che dal 2003 si ripete ogni anno, è stata dei rover (ragazzi dai 15 ai 18 anni) della compagnia “Indians” dell’associazione scout novolese da sempre impegnata sul territorio. Nel pomeriggio di giovedi 19 dicembre, i giovanotti, travestiti da simpatici Babbi Natale, hanno scelto infatti di fare visita a ben due case di riposo per anziani situate nella comunità nord-salentina; la “Casa protetta Santa Croce” di via Lecce e la “Casa di riposo Madonna del Pane” di via Veglie. I ragazzi hanno cantato le canzoni tipiche del periodo natalizio e distribuito dolci e doni agli anziani degli istituti visitati. Molto toccanti sono state le reazioni da parte dai tanti nonni, che oltre ad unirsi ai canti improvvisati dei babbi natale, si sono lasciati scappare qualche lacrima di commozione, rimembrando gli anni della loro giovinezza e le gioiose festività passate in famiglia. Molto soddisfatti anche i più giovani scout, visibilmente emozionati dalla particolare e inattesa esperienza. «E’ stato bellissimo» hanno detto con i lucciconi agli occhi. “Ancora una volta la Compagnia Indians ha tenuto fede ad una tradizione diventata promessa. Un’avventura di vita sociale vissuta dal nostro gruppo come al solito in prima file e con umiltà. Aver regalato un po’ di felicità e di compagnia a chi è solo sempre, a chi vive questo periodo di gioia, spensieratezza, e felicità fatto di regali, shopping e consumismo restando chiuso in una camera con le sue sofferenze e nella malinconia e nella solitudine totale, è stato importante e riteniamo significativo soprattutto per i nostri anziani. Abbiamo voluto fare un augurio speciale a tutti loro – concludono gli scout del Cngei – fortemente convinti che anche, anzi soprattutto questo, è il vero Natale. Un’esperienza indimenticabile del nostro cammino scout”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!