Al Ducale appuntamento con lo Schiaccianoci

Cavallino. ‘Lo schiaccianoci’ del Balletto del Sud al teatro ‘Il Ducale’, l’appuntamento è questa sera alle ore 20.30.

Cavallino. Il sogno di Clara, la battaglia dei topi e il viaggio fantastico narrati nella favola natalizia di Caikovskij ideata sul racconto di Hoffman Il principe Schiaccianoci e il Re dei topi. Dopo il grande successo ottenuto al Teatro Nuovo di Milano, al Teatro “Il Ducale” di Cavallino domenica 8 dicembre alle ore 20.30 è di scena un classico natalizio, Lo schiaccianoci, spettacolo con il Balletto del Sud con la coreografie di Fredy Franzutti, inserito nel cartellone della Stagione teatrale 2013/2014 siglata dall’Amministrazione Comunale di Cavallino in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. Lo spettacolo coniuga le testimonianze della messa in scena originaria dei primi coreografi a un impianto drammaturgico nuovo, ispirato al mondo gotico del regista Tim Burton. I bellissimi temi musicali, che si animano con le scene di festa sotto l’albero di Natale, fanno del balletto un titolo particolarmente amato dal pubblico, anche da quello molto giovane, per il suo richiamo alle calde atmosfere natalizie. Il walzer dei fiocchi di neve, il divertissement finale con le danze dei diversi paesi del mondo e i loro coloratissimi costumi, il romantico walzer dei fiori, affascinano la platea più vasta. Nel finale, il gran pas de deux, quando Clara danza col suo principe Schiaccianoci, è un momento di interpretazione e virtuosismo classico. Il Principe Schiaccianoci è interpretato da Alessandro De Ceglia, nel ruolo di Clara Katarina Petrov e Francesco Cafforio interpreta Drosselmeyer.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!