Relazione finita ma non si rassegna, arrestato stalker

Lecce. Misura cautelare nei confronti di uno stalker eseguita dalla squadra mobile. Il 31 enne non si era rassegnato alla fine della relazione

Lecce. All’esito di accurate indagini, i poliziotti della Squadra Mobile hanno eseguito un’ ordinanza applicativa degli arresti domiciliari a carico di S.S.G., un trentaduenne leccese. Non si era rassegnato all’interruzione di una relazione sentimentale con una sua coetanea leccese ed aveva iniziato a perseguitarla, tanto da indurre la donna a denunciare in Questura gli atti persecutori di cui era vittima , ottenendo l’emissione del provvedimento di ammonimento del Questore nel mese di maggio di quest’anno. Nonostante l’invito formale a cambiare condotta, l’intimazione non sortiva alcun effetto, poiché lo stolker continuava a perseguitare la donna con pedinamenti, appostamenti e molestie estese anche al suo nuovo compagno, non disdegnando neanche scenate sul luogo di lavoro della sua ex . L’11 novembre scorso, all’uomo era stato proibito di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla sua ex compagna, provvedimento cautelare emesso dal GIP Annalisa De Bebedictis su proposta del P.M. Stefania Mininni, in virtù dei gravi indizi di colpevolezza per gli atti persecutori posti in essere e per la reiterazione degli stessi. Dopo oltre un anno di soprusi e vista l’indifferenza nei confronti dei precedenti provvedimenti, sulla base delle prove raccolte dalla Squadra Mobile, SSG è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati