Tap, anche la Camera dice si

Roma. La commissione della Camera dei Deputati approva il progetto di Tap, amareggiati i componenti del comitato ‘No Tap’ che parlano di ‘demagogia partecipata’

Roma. Anche la commissione della Camera dei Deputati ha approvato la ratifica di Tap. La commissione ha dato parere favorevole motivandole così: “considerando l’importanza strategica dell’opera, sia sotto il profilo del contenimento della bolletta, ma anche dal punto di vista della sicurezza e della diversificazione dell’approvvigionamento energetico dell’Italia, nonché la sostituzione di fonti energetiche più inquinanti con quelle meno inquinanti” Sotto questo profilo, spiega la commissione, che il progetto, dal punto di vista dell' impatto ambientale, deve essere rigoroso visto che tocca uno dei punti più suggestivi della costa pugliese, questo sarà fatto da un’apposita commissione del Ministero dell’Ambiente. Per limitare l’impatto ambientale altri gasdotti potrebbero avere come terminale anche San Foca, da quanto scritto nel verbale della commissione. Ovviamente delusi i sostenitori ‘No Tap’ che definiscono gli incontri, che si terranno domani, organizzati dalla regione come ‘demagogia partecipata’ e non ‘democrazia partecipata’. Infatti, scrivono: “Vi preghiamo di partecipare con telecamere e macchine da ripresa per immortalare il momento peggiore della politica italiana erroneamente definito “democrazia partecipata”. Il comitato ribadisce che questo momento di “demagogia partecipata” è assolutamente fuori luogo e non calibrato alla portata del progetto e del lavoro già svolto da questo comitato e dai comuni interessati. Vi facciamo notare: -il processo parla della sola TAP quando è chiaro dal parere che arriveranno molti gasdotti nello stesso punto. -questo comitato ha attivato un processo partecipato lungo 3 anni seguito da più di 100000 persone, coinvolgendo venti comuni, la Provincia di Lecce, La regione Puglia, associazioni del territorio e non, gruppi politici di tutti i colori. Che hanno prodotto: più di venti delibere comunali, delibere regionali audizioni in commissione ambiente provinciale audizioni in commissione ambiente regionale audizioni in commissione Esteri e sviluppo economico della Camera decine di manifestazioni e incontri pubblici migliaia di articoli e servizi sui media regionali e nazionali. Le osservazioni presentate per tutti e due i progetti sottoposti dalla Tran Adriatic Pipeline. Un accurato dossier elaborato da esperti di indubbio valore a cui questo comitato ha avuto l'onore di affiancarsi nell'ambito della Commissione Comunale insediatasi nel amministrazione di Melendugno. Il processo di”demagogia partecipata” organizzato in 15 giorni e 2 incontri mai potrà arrivare al coinvolgimento e alla consapevolezza di quello prodotto sul territorio da Comitati e Comuni. La possibilità che l'OST sia pilotato e”inquinato” da TAP che ha a disposizione enormi risorse finanziarie. Non è chiaro visti i risvolti nazionali a cosa porterà tutto questo,se Avvallerà la tesi di tap sarà oro colato,ma se dirà no ovunque sarà messo in un Cassetto? Ci costringono a rimarcare nuovamente il nostro NO, nella nostra onesta lo faremo,ma non si può costringere la popolazione a dire sempre le stesse cose per cercare di ammorbidire la posizione”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati