Nardò, al via la stagione teatrale

Nardò. Da Anna Galiena a Sergio Muniz ecco la nuova stagione teatrale con una programmazione ricca e diversificata

Nardò. Il Teatro Comunale di Nardò è pronto a partire con la nuova stagione 2013 – 2014, ancora una volta insieme, Amministrazione Comunale, Teatro Pubblico Pugliese e Terrammare, uniti nel progetto Teatri Abitati della Regione Puglia, presentano la Vª edizione de 'Lo spettatore incantato'. Una programmazione come sempre ricca e diversificata con gli appuntamenti di prosa che vedono la presenza di artisti come Anna Galiena, Amanda Sandrelli, Marina Massironi, Sergio Muniz, Silvio Orlando, Sebastiano Somma e tanti altri. Non manca lo spazio per la scena contemporanea con la ferma volontà che la Residenza sia uno spazio aperto alle giovani compagnie che con passione e sacrificio producono i loro spettacoli. In cartellone la nuova produzione di Terrammare sui Beatles, Ippolito Chiarello, Franco Ferrante e Raffaele Braia, la compagnia Le Forche con il suo contemporaneo Amleto. Poi la programmazione per i piccoli spettatori con Piccoli Sguardi sempre attenti a trovare storie capaci di raccontare il mondo ai più piccoli che cominciano la loro avventura della vita, perché possano vincere paure, comprendere ambiguità e misteri. Primo appuntamento domenica 24 novembre con lo spettacolo Diapason della compagnia I Circondati. E’ uno spettacolo per il teatro che nasce da uno studio di ricerca sull’uso della maschera applicata all’arte del clown. Due musicisti e due strumenti musicali (un clarinetto e una fisarmonica) si perdono in un bicchiere. Due storie che si intrecciano per poi fondersi e ribaltarsi in un carnevale di comicità, assurdità ed emozioni primordiali. E’ un salto nel vuoto senza rete di protezione, è uno spettacolo comico fatto di musica, di verità, di nudità, di fame, di sete e di amore. Si rinnova l’appuntamento con il teatro amatoriale con “Maggio amatoriale” dove protagoniste saranno anche quest’anno le compagnie neretine sempre molto attive e partecipi. Torna l’appuntamento con il laboratorio per tecnici teatrali, diretto da Marco Oliani, rivolto a giovani ragazzi, che visto il successo della prima edizione quest’anno si sviluppa in I° e II° livello. Una nuova esperienza laboratoriale è rivolta alla terza età, un percorso di recupero della memoria per risentirsi vivi e passare testimonianza e identità alle nuove generazioni. Con la stagione 2013-2014 parte una nuova esperienza, risultato del radicamento della residenza sul territorio in questi cinque anni di attività, Terrammare con la Scuola elementare II° POLO di Via Pilanuova organizza una vera scuola di teatro che accompagni tutto il percorso scolastico e possa favorire nei ragazzi una maggiore consapevolezza di se e dell’altro, di spazi e tempi dentro i quali far vivere le proprie azioni e le proprie emozioni. Una nuova esperienza da sperimentare, tra attori, registi, docenti, alunni, convinti che, riuscire a coinvolgere i ragazzi nell’avventura del teatro possa portare dei benefici sia individuali che di gruppo, sia di apprendimento che di comportamento. Parte una stagione, prosegue un progetto che vede il suo successo ed il suo valore culturale nella collaborazione dialettica e propositiva tra Comune di Nardò, Teatro Pubblico Pugliese e Compagnia Terrammare. Teatri Abitati fa vivere costantemente il teatro con la sua intensa programmazione e con il continuo brulicare di attività, certi che sia la via migliore per una vera crescita del territorio.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!