Rampino, la Celestini Srl ha solo costi

Lecce. Il consigliere del Pd Alfonso Rampino attacca la Celestini Srl, ‘non ha ragione di esistere, dopo il flop delle vendita degli immobili provinciali’.

Lecce. “Flop vendita immobili provinciali: la celestini s.r.l. genera solo costi e non ha piu’ alcuna ragione di esistere. A riferirlo è il consigliere del Pd Alfonso Rampino. “La Celestini s.r.l. fu costituita il 3 dicembre 2011 per l’alienazione e valorizzazione del patrimonio immobiliare. La procedura che allora l’Amministrazione provinciale intese adottare per la vendita dei propri immobili fu quella della cartolarizzazione, da noi sollecitata da tempo in alternativa ad improbabili e non riuscite operazioni di finanza creativa imposte dal centrodestra, quali il “sale and lease back” (leasing finanziario). La risposta alle nostre sollecitazioni fu quanto meno tardiva e di conseguenza comportò un primo impegno finanziario a carico della collettività, nella contrazione di un prestito di circa 6 milioni di euro, necessario a finanziare il versamento della prima rata della suddetta operazione di cartolarizzazione. Ad oggi – continua – dopo il fallimento di diverse aste pubbliche, ci ritroviamo a conteggiare le seguenti perdite derivanti dalle mancate vendite: pagamento di interessi per il prestito contratto, pari a svariate centinaia di milioni di euro; mancato versamento della seconda rata di cartolarizzazione, pari a 4 milioni di euro; probabile non versamento della terza rata di quasi 9 milioni di euro, da effettuare entro il 31 dicembre di quest’anno; compenso dell’Amministratore Unico di circa 40 mila euro annui. Di fronte a questi costi, che ricadono tutti sulle spalle dei salentini – conclude – ci chiediamo se non sia il caso di rivedere l’intera operazione

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati