Tennis, Lorenzi sconfitto da Travaglia

Andria. Esce di scena la testa di serie numero uno del torneo andriese

Andria. Primo turno fatale a Paolo Lorenzi. La testa di serie numero 1 del challenger “Castel del Monte”, torneo internazionale in corso di svolgimento sui campi veloci di Andria (montepremi di trentamila euro), si arrende in due set (75, 63) al sorprendente Stefano Travaglia. Il risultato a sorpresa si materializza nel match serale che ha chiuso il programma sul “Campo Centrale”. C’è equilibrio nel primo set sino al 5-5. Poi Travaglia “infila” cinque giochi consecutivi che gli consentono di aggiudicarsi il parziale d’apertura e di portarsi avanti di un break nella seconda partita. Vantaggio che il 22enne di Ascoli Piceno conserva sino al termine, quando riesce a chiudere al quinto match-point. Il challenger “Castel del Monte”, dunque, perde il principale favorito, ma “pesca” un possibile outsider del torneo. “Sono felicissimo – ha ammesso Travaglia a fine gara – e ovviamente emozionato per il successo. Senza dubbio è la vittoria più importante della carriera. Ho cercato di fare il mio gioco e sono orgoglioso di esserci riuscito. La mia stagione? Sono partito dalla settecentesimo posto e mi sono avvicinato molto al best ranking, che è intorno alla trecentesima posizione mondiale. Ora mi godo questa vittoria e farò di tutto per continuare a togliermi delle soddisfazioni in questo torneo”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!