Gdf sequestra 57 chili di rame

Otranto. Due persone sono state denunciate all’autorita’ giudiziaria, avevano con se 57 chili di rame.

Otranto. La notte scorsa, una pattuglia di baschi verdi della Compagnia della Guardia di Finanza di Otranto ha sequestrato 57 chili di rame di dubbia provenienza rinvenuti a bordo di un’autovettura, all’altezza di Torre Specchia. Nell’ambito di un servizio finalizzato al controllo del territorio, i Finanzieri hanno sottoposto a controllo una Seicento che in piena notte percorreva la Strada Provinciale 366 in direzione di San Cataldo. A bordo del mezzo si trovavano il ventinovenne A.Z. e la sua convivente, la ventiduenne C.C., entrambi già gravati da diversi precedenti penali, tra i quali una recente denuncia a piede libero per furto di rame. Il controllo del veicolo ha consentito di rinvenire 14 pezzi di rame, provenienti da grondaie, oltre a un paio di forbici da potatura, un tronchese, un piede di porco e un’accetta. Alla richiesta dei militari, nessuno dei due ha saputo motivare il possesso di quanto detenuto. Alla luce di quanto accertato, entrambi sono stati segnalati alla competente Autorità Giudiziaria.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!