Tenta il furto in una gelateria. Arrestato

Matino. Giovanni Caputo è stato arrestato dalla polizia a seguito di un tentativo di furto

Matino. Ieri sera gli agenti del Commissariato di Gallipoli hanno Arrestato Giovanni Caputo, di Matino, venticinquenne, con precedenti per guida sotto l’effetto di stupefacenti, resosi responsabile di un tentato furto ai danni di un noto esercizio pubblico della località ionica. Verso le 15.45, forse approfittando del fatto che in quel momento davanti al registratore di cassa non ci fosse nessuno, un individuo indossante un casco integrale e guanti da moto s’impossessava del registratore di cassa, facendo cadere per terra il monitor che era posizionato sullo stesso. Quindi, tentando di risalire sullo scooter con il quale era giunto sul posto, un Piaggio Exagon, cadeva per terra di fronte all’ingresso dell’esercizio, facendo cadere il registratore di cassa ed un coltello a serramanico. Preso dall’ansia, si allontanava a piedi. Dopo qualche secondo, pensando al fatto che gli elementi lasciati sul posto potessero consentire la sua identificazione, noncurante della presenza di alcuni avventori, tornava indietro, risaliva a bordo dello scooter e si allontanava nuovamente, lasciando al centro della strada la cassa ed il coltello. Grazie agli elementi raccolti con non poche difficoltà sul posto –alcuni testimoni si sono dimostrati ancora una volta scarsamente collaborativi con le forze dell’ordine- i poliziotti riuscivano ad identificare l’autore dell’episodio criminoso fermandolo presso la sua abitazione di Matino, dove nascosto tra le sterpaglie veniva anche rinvenuto lo scooter utilizzato nel tentativo di furto. Condotto in ufficio ammetteva inizialmente le sue responsabilità, facendo emergere anche la circostanza che circa due anni prima aveva lavorato per qualche mese presso l’esercizio pubblico che ieri aveva tentato di derubare. Sentito il magistrato di turno è stato posto agli arresti domiciliari con l’accusa di tentato furto aggravato e porto abusivo di coltello. Sono in corso accertamenti sul motociclo utilizzato da Caputo, che presenta segni di manomissione del nottolino di accensione e ed abrasione del numero di telaio.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!