Must, tra ‘Musica e Parole’

Lecce. Tanta attesa per la rassegna ‘Tra musica e parole’, l'idea è quella di valorizzare i nuovi talenti musicali

Lecce. Torna domenica e c’è tanta attesa per la rassegna ‘Tra musica e parole’. Siamo alla seconda edizione di un evento nato dall’idea dell’assessore agli Spettacoli e agli Eventi del Comune di Lecce, Luigi Coclite e condiviso da Eraldo Martucci, presidente dell’ Associazione Nireo, che insieme all’Assessorato agli Spettacoli del Comune e all’associazione LecceLegge, promuove l’iniziativa, che ha avuto un grosso successo la scorsa edizione. Quattro serate per dire di musica, per dire di parole, per dire di amore per la cultura. L’iniziativa rientra nelle attività di animazione culturale del Must ed in particolare della rassegna ‘Must in art-generazioni a confronto’, che si svolgerà fino al prossimo dicembre. Oltre che per continuare a valorizzare il nuovo patrimonio immobiliare e ambientale recuperato dal Comune di Lecce, l’idea che sottende a questo ciclo è anche quella di valorizzare i giovani talenti musicali del territorio alternando alle loro performance le letture che chiunque, prenotandosi, vorrà fare di una poesia o di un testo letterario legato a aree geografiche. Come dicono gli organizzatori. L’evento infatti si snoderà per aree geografiche che abbracceranno, i Paesi di Lingua Inglese, i Paesi del Mediterraneo e quelli della Mittleuropa. Un ciclo di quattro appuntamenti a ingresso gratuito nelle tre domeniche di novembre (10,17,24) e dicembre (1) dalle 18.30 alle 20. Presentato dall'assessore agli Spettacoli e agli Eventi del Comune di Lecce, Luigi Coclite e dal presidente dell'Associazione Nireo, Eraldo Martucci. Presenti anche il maestro Corrado De Bernart, ideatore e coordinatore del Festival del XVIII secolo, che ha detto di un progetto colto e raffinato. Presenti anche Rachele Andrioli e Rocco Nigro. Entusiasti del progetto. L’inaugurazione è affidata al Duo Jazz Serena Spedicato, voce, Luigi Botrugno, tastiera, che eseguiranno tra le altre, musiche di Gershwin. Domenica 17, letture e suoni dai Paesi del bacino del Mediterraneo con le musiche affidate al Duo: Giorgia Santoro, flauto, e Marco Bardoscia, contrabbasso. La serata del 24 novembre , letture e suoni dai Paesi della Mitteleuropa,sarà realizzata in collaborazione con il Festival del XVIII secolo, con la pianista Rosamaria Bene. Rachele Andrioli, voce e Rocco Nigro, fisarmonica, domenica 1 dicembre regaleranno agli spettatori una serata di suoni e letture dai paesi del Sudamerica con il duo ‘Amor de mis amores’. Per prenotarsi per le letture info: 380-5203092, 0832-682378.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati