Copagri, indaghiamo sui terreni

Lecce. L’associazione pone alcuni interrogativi sulla questione disseccamento ulivi, tra questi si domanda se la scarsa cura dei campi è dovuta ad alti costi

Lecce. Copagri vuole indagare sullo stato dei terreni. L’emergenza ulivi sta ancora investendo il Salento, la virulenza del batterio non si è decisamente fermata. “Anche se siamo stati i primi a ritenere che debba essere bandita ogni forma di allarmismo nell’affrontare il problema degli ulivi nel Salento – ribadisce Fabio Ingrosso presidente Copagri – non possiamo non notare come la lentezza operativa rappresenti in questa fase un nemico da combattere in maniera sinergica”. “Di certo un interrogativo va posto con chiarezza al territorio: che cosa sta accadendo ai nostri terreni, ai terreni salentini, che appaiono essere in grave sofferenza? Ciò che sta avvenendo è eventualmente dovuto alla scarsa cura dei campi magari dettata dagli alti costi? Oppure va accertato un probabile inquinamento delle nostre campagne? E perché non interrogarsi sulle carenza nutrizionali che hanno indebolito perfino alberi forti come gli ulivi? Come agire in termini di cura per fare in modo che le erbe infestanti non siano brodo di coltura della xylella? È su queste questioni che le autorità e gli organismi competenti devono interrogarsi e da questo punto di vista accogliamo con favore l’approccio problematico alla vicenda che si sta dando a livello regionale. Non solo – conclude Ingrosso – È con uno sguardo al futuro e non al passato che va affrontata l’argomento: se si devono abbattere gli ulivi infetti, in che modo e in che tempi bisogna pensare al reimpianto di nuovi alberi in un terreno e in un ambiente sano? È questo il momento in cui tutti devono scendere in campo dando il proprio contributo; chiediamo che anche la Camera di Commercio di Lecce con i suoi laboratori e le sue competenze dia un importante contributo perché la chiarezza è importante ma la rapidità è fondamentale”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!