Sel, la questione Nautico subito in Consiglio

Gallipoli. Sel chiede che la questione dell’istituto Nautico venga discussa in consiglio

Gallipoli. Sel si schiera per il Nautico a Gallipoli. “Crediamo sia ora di rompere gli indugi e passare ai fatti – chiariscono in una nota – l’impegno assunto dall’Amministrazione Comunale e dalle forze politiche presenti nell'aula consiliare durante l’incontro tenutosi il 29 ottobre con il comitato “Manteniamo il Nautico nel cuore di Gallipoli e del Salento” indica ormai la via maestra verso il recupero dell’istituto di via Gramsci”. “Chiediamo con determinazione – continuano – che all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale venga inserito -senza attendere altro, né porre condizioni capestro- un punto per discutere e deliberare una chiara e trasparente volontà politica di recupero del Nautico di via Gramsci: anche perchè è tale l'impegno che si sono assunti quanti hanno sottoscritto integralmente -tra cui lo stesso Sindaco- il documento proposto dal Comitato e che riteniamo opportuno qui allegare. Non ci sono più alibi!!! La linea e la proposta della Provincia è ben chiara e va verso la risoluzione del problema. Proprio di questi giorni è la notizia di un primo progetto di interventi di oltre 500.000 euro per la messa in sicurezza dei locali dell’istituto, segno tangibile e concreto che il presidente Gabellone intende realmente mantenere gli impegni presi”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!