Appunti di viaggio da Racale

Racale. L’amministrazione comunale fa un report settimanale sul proprio operato. Iniziativa del movimento 'Io amo Racale' sottoscritta dal sindaco Metallo

Si chiama “Appunti di viaggio”, semplicemente. Ed è una campagna ideata e realizzata dal movimento Io Amo Racale in collaborazione con l'amministrazione guidata dal giovane sindaco Donato Metallo. Un’iniziativa che rappresenta una finestra permanente su quanto viene prodotto dall’Amministrazione Comunale e dal Gruppo Consiliare: progetti, bandi, appuntamenti ed eventi vengono tradotti in pillole info-grafiche che hanno il compito di informare su quanto avviene nel paese. “Ogni settimana facciamo delle assemblee su vari temi, e quello su cui il sindaco e gli amministratori ci aggiornano viene convogliato in comunicazioni semplici e chiare per tutti i cittadini” spiega Andrea Fachechi, portavoce del movimento. “Così l’attività di chi amministra non è più mero argomento di palazzo o oggetto di disinformazione: sia attraverso internet, sia grazie a dei volantini e a dei manifesti, la cittadinanza può essere costantemente informata su ciò che bolle in pentola e sugli impegni presi”. Il tutto attraverso un linguaggio chiaro e comprensibile, un’attività di sintesi preziosa per chi non si districa abilmente tra delibere e commi. Le prime pubblicazioni hanno riguardato un finanziamento per la bonifica dell’amianto, un progetto sulla riqualificazione energetica della scuola e del municipio, il potenziamento della raccolta differenziata, il rifacimento delle strade. “L’obiettivo è quello di creare un canale sempre più diretto tra la politica e i cittadini, sia attraverso gli Appunti di viaggio che sono uno strumento di aggiornamento e informazione, sia attraverso incontri sempre aperti che sono fondamentale momento di ascolto delle esigenze della comunità” spiega il sindaco Donato Metallo. Sono già in calendario, infatti, appuntamenti aperti di incontro e ascolto che si svolgeranno durante le prossime settimane nei quartieri periferici di Racale. Il tutto inserito in un progetto che fa della partecipazione dei cittadini la propria cifra politica. Tutti gli aggiornamenti sulla pagina facebook del movimento (www.facebook.it/ioamoracale)

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!