Valori e Rinnovamento di Pankiewicz dice no a Tap

Lecce. Tra i no Tap anche l’adesione del movimento “Valori e Rinnovamento” di Wojtek Pankiewicz, il loro no “ad un progetto impattante ed assurdo”

Lecce. Si allarga il fronte del “no Tap” nel Salento. Il movimento “Valori e Rinnovamento” di Wojtek Pankiewicz si associa al Comune di Melendugno e al suo sindaco, Marco Potì sia nel chiedere alla Regione Puglia di esprimere con regolare delibera del Consiglio Regionale, nell’ambito del procedimento autorizzatorio, in modo chiaro e deciso il totale dissenso contro questo impattante e assurdo progetto, sia nell’invitare tutti i comuni della provincia di Lecce a condividere tale appello alla Regione con delibera dei Consigli Comunali. “Occorre fermare subito questo ennesimo scempio ambientale nel territorio salentino, fanno sapere, già troppo penalizzato dalle speculazioni eoliche e fotovoltaiche. E’ giunto il momento di dire basta con tutta la forza possibile. Siamo il Movimento del Sole e delle Ali Azzurre e saremo al fianco dei Comuni di Melendugno e Vernole e dei Comitati No Tap per bloccare questo ulteriore attacco al nostro bellissimo territorio, già invaso da distese di pannelli fotovoltaici e da megatorri eoliche. Basta devastazione del nostro stupendo paesaggio marino e rurale, basta degrado ambientale. Salviamo il salvabile non solo nel rispetto della vocazione turistica del nostro territorio, ma anche al fine di consentire alle future generazioni di godere delle bellezze paesaggistiche e di elevata qualità della vita, nonché degli aspetti culturali e identitari del meraviglioso territorio leccese”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!