Apre i battenti Expo 2000 la campionaria di Miggiano

Miggiano. 270 stands, ospiti diverse regioni tra le quali: Veneto, Toscana e Sardegna, questi i numeri di Expo 2000

Miggiano. Presentazione ufficiale oggi per Expo 2000, la fiera campionaria di Miggiano. Sarà presentato oggi, infatti, il ricco programma della fiera di Miggiano Expo 2000, da giovedì 17 a domenica 20 ottobre aprirà i battenti dell’Expo 2000: industria, artigianato, agricoltura del Salento, con oltre 45.000 mq di superficie espositiva ai 100.000 visitatori richiamati dai circa 270 stands disposti all'interno degli spazi fieristici. Come sempre, grande attenzione verrà rivolta alla promozione dei prodotti locali, ma non mancheranno realtà extra-regionali (aziende giunte da Veneto, Toscana e Sardegna), utili a creare occasioni di confronto e crescita per tutti gli espositori. Vari i settori merceologici presenti: dal tessile all'arredamento, dalle macchine agricole all'antiquariato, dalla termosanitaria all'agroalimentare. L'edizione 2013 vede inoltre, per la prima volta, la partecipazione dei Gruppi di Azione Locale di Puglia e Basilicata, coinvolti nel progetto di cooperazione interterritoriale “Penisole d'Italia”. Parallelamente alla mostra-mercato, l'organizzazione della fiera ha voluto ancora una volta riservare agli interessati degli spazi di riflessione e approfondimento con i convegni “Cooperazione Puglia-Basilicata: occasione di sviluppo” e “Sport e scuola”. Divertimento garantito, invece, con i concerti e i dj set che si terranno nei Giardini Giovanni Paolo II. Mondoradio Tuttifrutti, radio ufficiale della manifestazione, seguirà i quattro giorni di fiera con interviste, dirette, presentazioni.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!